Header Ads

Torna in Italia l’assemblea mondiale degli agenti marittimi


23 ottobre 2018 - L’assemblea mondiale degli agenti marittimi torna a Genova. La decisione è stata assunta a Cancún, in Messico, dove si è conclusa in questi giorni la 49esima assemblea annuale di Fonasba, la Federazione internazionale degli agenti e dei mediatori marittimi: l’anno prossimo spetterà a Miami, negli Stati Uniti, ospitare l’assemblea del 50esimo anniversario della Federazione, ma nel 2020 gli agenti di tutto il mondo torneranno in Italia; la svolta è stata impressa dalla presentazione ufficiale della candidatura da parte di Assagenti, l'associazione genovese degli agenti e dei mediatori marittimi, che sotto il cappello della federazione nazionale, Federagenti, ha richiamato il ruolo ma anche le volontà che hanno caratterizzato Genova e la sua comunità marittima e portuale, duramente colpita dalla tragedia del Ponte Morandi.

A Cancún, l’assemblea di Fonasba ha provveduto a nominare ufficialmente alla presidenza Abdelaziz Mantrach, rappresentante della federazione marocchina, che guiderà la federazione internazionale per i prossimi tre anni e succede a John Foord, rappresentante per il Regno Unito, che continuerà a far parte del consiglio direttivo come past president. Cambio della guardia anche per Ecasba, l'Associazione europea degli agenti e dei broker marittimi, costola di Fonasba, che vede un olandese, Marco Tak, al vertice, dopo la presidenza del portoghese Antonio Belmar da Costa.

Nessun commento

Powered by Blogger.