Header Ads

Leonardo: sistemi nel settore della sicurezza marittima


20 giugno 2018 – Leonardo partecipa da protagonista alla sesta edizione di “Seafuture”, salone dedicato al mondo navale, che si tiene presso l’Arsenale della Marina Militare italiana a La Spezia dal 19 al 23 giugno. Nel corso della manifestazione, Leonardo presenterà alcuni dei suoi prodotti di punta per la sorveglianza marittima, incluso l’elicottero a pilotaggio remoto AWHERO. Leonardo vanta un ampio portafoglio di prodotti per la sicurezza e la sorveglianza navale, scelti negli ultimi 50 anni da più di 70 Marine internazionali per equipaggiare oltre 1000 unità navali.

 Alcune di queste soluzioni saranno visibili anche a bordo di nave Fasan, la prima fregata italiana di classe FREMM in configurazione ASW (Anti Submarine Warfare) che a La Spezia ospiterà una serie di seminari, a cui prenderà parte anche Leonardo, sulla definizione delle tecnologie navali di prossima generazione. Sicurezza e cyber security by design nel contesto marittimo, resilienza ad attacchi elettromagnetici, interoperabilità con sistemi autonomi e senza pilota, una nuova concezione dei servizi nell’ottica di una logistica 4.0, sono alcuni tra i criteri fondamentali a cui le tecnologie navali del futuro dovranno rispondere e per i quali Leonardo offre soluzioni innovative, che verranno presentate nel corso della manifestazione.

Di particolare rilievo il dibattito sulle strategie per una difesa comune europea: in questa sede Leonardo presenterà il programma OCEAN2020 (Open Cooperation for European mAritime awareNess 2020) di cui è capofila a livello europeo. Negli spazi espositivi, inoltre, l’azienda presenterà MORPHEUS, soluzione di realtà virtuale immersiva per l’addestramento degli equipaggi nelle procedure operative e di manutenzione, che utilizza una fedele rappresentazione degli apparati a bordo della nave.

Le tecnologie di Leonardo consentono una completa maritime domain awareness in tutte le dimensioni del dominio marittimo: dall’ambiente subacqueo con sensori avanzati, siluri e veicoli a pilotaggio remoto, a quello di superficie con sistemi e radar di sorveglianza navale e costiera e di controllo e gestione del traffico marittimo; dall’ambiente aereo, con i velivoli ad ala fissa e rotante in dotazione alle autorità marittime e costiere per il pattugliamento del mare e per le attività di ricerca e soccorso; fino al settore spaziale con le piattaforme e le tecnologie per l’osservazione della Terra. Leonardo è inoltre in grado di progettare e realizzare sistemi di combattimento e di gestione del combattimento per unità navali di diverse dimensioni e mission

Nessun commento

Powered by Blogger.