Header Ads

Stefano Righini ambasciatore dell’eccellenza italiana


26 novembre 2016 – Stefano Righini, tra le più grandi firme del design nautico italiano, è stato premiato martedì 22 novembre a Roma, nella cornice di Villa Madama, in occasione dell’annuale cerimonia di conferimento delle Honorary Membership di Altagamma, Fondazione a cui è affiliata NAUTICA ITALIANA.
 "Il riconoscimento di Stefano Righini, come Socio Onorario di Altagamma e Ambasciatore dell’eccellenza italiana, rafforza ancora di più il legame tra NAUTICA ITALIANA e la Fondazione, dimostrando come il settore nautico possa rappresentare il meglio del Made in Italy nel mondo - ha dichiarato Lamberto Tacoli, Presidente di NAUTICA ITALIANA – Valorizzare le realtà artistiche, culturali ed industriali di eccellenza che si distinguono per qualità, innovazione, design, gusto e prestigio, sono gli obiettivi e i valori che condividiamo con Altagamma, e che ci rendono particolarmente orgogliosi di questo conferimento ". 
Stefano Righini è una delle più grandi firme del design nautico, nonché l'artefice delle più importanti rivoluzioni di luce, di spazio degli ambienti nautici negli ultimi 20 anni e di soluzioni che hanno enormemente valorizzato la vivibilità degli esterni. Si deve alle sue intuizioni visionarie il passaggio dai semplici oblò alle grandi finestrature a scafo che hanno portato la luce e la vista nelle cabine, l'invenzione dei coupé e degli sport fly. Caratteristiche che hanno reso la nautica italiana prima al mondo e hanno influenzato le scelte successive di tutte le aziende del comparto.

 L’ Altagamma Honorary Council è nato nel 2002 con lo scopo di rafforzare le relazioni con società ed Istituzioni internazionali che hanno contribuito alla promozione della cultura Italiana dell’eccellenza e l’Italian Lifestyle nei loro paesi di origine. Dal 2013 l’International Honorary Council è aperto anche ad esponenti italiani di primo piano che con il loro sapere e la loro creatività contribuiscono a rafforzare la cultura italiana dell’eccellenza ed Giugiaro.

Nessun commento

Powered by Blogger.