Header Ads

Un marchio internazionale per Marina di Castello


24 giugno 2016 - La società del gruppo turistico Mirabella entra a far parte di Golden Tulip, seconda catena alberghiera in Europa e ottava al mondo, brand di eccellenza di Louvre Hotels group, di cui fanno parte Premiere Classe, Kyriad, Tulip Inn, Royal Tulip e, appunto, Golden Tulip.

Si inaugura così una nuova fase di gestione per le strutture di Pinetamare resort-golf di Castelvolturno e di Caserta; una fase che sarà caratterizzata anche dall’apertura di un terzo albergo, il Tulip Inn Naples Airport, ubicato accanto alla Base Nato Us Navy di Gricignano.

L’obiettivo del gruppo Mirabella, che fa capo alla famiglia Coppola, è proporre, sotto il mantello di un marchio internazionale, un’offerta diversificata in grado di soddisfare dal segmento corporate e nice al leisure; un’esperienza di soggiorno esclusiva per motivi di lavoro, di relax o sportivi grazie ad un campo di golf progettato dall’architetto David Mezzacane, sede di tornei internazionali, e a strutture caratterizzate da uno stile unico, una forte vocazione tecnologica, una spiccata attenzione al territorio casertano e napoletano.

Louvre group non è interessato solo al mercato europeo ed italiano. Sotto il suo mantello ha nel mondo 245 alberghi ed altri entreranno a far parte nei prossimi anni. Dopo aver inaugurato nei giorni scorsi a Marsiglia il Tulip Golden Euromed, progettato da Massimiliano Fuksas, il direttore generale Golden Tulip Italia, Paolo Tedeschi, anticipa l’apertura di tre nuove strutture: a Treviso entro la fine dell’anno, a Roma e a Milano nell’estate del 2017. All’estero invece annuncia l’apertura del Tulip Gunung Geulis resort&golf di Giakarta, il primo hotel con questo marchio in Indonesia; un’iniziativa imprenditoriale che è parte della politica immobiliare del gruppo in Asia meridionale. In India aprirà nei prossimi mesi sei nuovi alberghi, mentre rafforzerà la propria presenza a Singapore. Infine, inaugurerà entro l’anno un resort di lusso nel cuore del più grande parco a tema ecologico del mondo, il Fantasy Island.
 Eduardo Cagnazzi

Nessun commento

Powered by Blogger.