Header Ads

Un bando che fa incontrare le pmi ferraresi con il capitale privato


Manca poco, ormai (10 febbraio), per il via libera della Giunta della Camera di commercio al bando che farà incontrare le imprese ferraresi con il capitale privato. Obiettivo dell'Ente di Largo Castello,
quello di favorire l'incontro fra i fabbisogni finanziari delle aziende più dinamiche sul territorio e i potenziali investitori nazionali ed internazionali (fondi di investimento; investitori istituzionali; investitori privati; family office; manager/investitori; business angels; advisor per la quotazione; società pubbliche di partecipazione; Incubatori/Parchi scientifici; Banche d’affari, ecc.).

Le attività offerte dalla Camera di commercio riguarderanno, in particolare: - la messa a disposizione di un servizio di matching, anche attraverso il ricorso a piattaforme IT e web, per l’incontro tra la domanda delle imprese ferraresi e l’offerta di potenziali investitori; - l’organizzazione, in collaborazione con le associazioni di categoria, di eventi di presentazione delle imprese agli investitori per cogliere eventuali opportunità di investimento, intese sia come eventuali aumenti di capitale sociale, sia come contatti commerciali, sia come possibilità di ingresso in attività di altre imprese; - l’assistenza specialistica utile a consentire agli imprenditori di sviluppare la propensione/capacità di raccogliere fondi e azionariato esterno (la cosiddetta “investor readiness”) e di riuscire così ad affacciarsi sui mercati internazionali in maniera vincente.

 “Uscire dalla crisi e tornare a credere nella possibilità di avere un futuro grazie all'impresa”. Questo il commento di Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio, sul progetto che si accinge a lanciare l'Ente di Largo Castello. “In un sistema economico che sta cambiando ogni modello di business – ha proseguito Govoni - la piccola e media impresa deve necessariamente crescere, evolversi verso nuovi mercati, nuove tecnologie, nuove professionalità. Ciò che vogliamo fare è mettere a disposizione risorse e competenze, invitando le aziende ad aprirsi alle novità necessarie, talvolta vitali, per continuare a rimanere competitive”

Nessun commento

Powered by Blogger.