Header Ads

L’Italia protagonista nell’area Adriatico/Ionio


Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Slovenia: sono questi i 7 paesi che condividono il mar Adriatico, un'area su cui si affacciano 25 regioni ed oltre 150 destinazioni
turistiche. Adriatic Sea Forum, la cui prossima edizione si terrà a Dubrovnik in Croazia il 23 e 24 Aprile 2015, rappresenta l'appuntamento periodico di incontro ed approfondimento rivolto a coloro che operano o che hanno la loro attività o interesse in crociere, traghetti, barche e yacht in quest'area.

E' un mare, quello Adriatico che sta emergendo assieme allo Ionio come nuovo protagonista in Europa, un'area a grande vocazione turistica di attrazione e potenzialità, dinamica nei suoi traffici turistici via mare e nelle attività produttive ad essi connesse. Sono numerosi gli atti della Commissione europea che avvalorano l'importanza dell'area, due su tutti: nel dicembre 2012 la richiesta del Consiglio Europeo che diede mandato alla Commissione Europea di sviluppare una strategia a partire dalla Maritime Strategy per l'Adriatico-Ionio adottata nello stesso anno e l'adozione della Comunicazione e del Piano di Azione sulla strategia della macroregione Adriatico-Ionica nel giugno del 2014 (la c.d. EUSAIR).

 Tra gli obiettivi vi è il supportare i 70 milioni di residenti nell'area nel riuscire a beneficiare di una migliore cooperazione anche attraverso l'economia del mare, nel rispetto dell'ambiente marino, attraverso lo sviluppo di collegamenti di trasporto ed energetici così come, ed è uno dei quattro elementi portanti (i "pillars"), sviluppando forme di turismo sostenibile. Proprio in tal senso le diverse soluzioni di viaggio e turismo via mare, dalle crociere ai traghetti, dalle barche a vela agli yacht a motore vedono nell'Adriatico uno spazio in cui esistere e coesistere.

Sono numerose le realtà e gli operatori che insistono in quest'area, pubbliche e private, che hanno permesso lo sviluppo del turismo via mare in Adriatico e che vedono in questi comparti il proprio campo di interesse e azione. A titolo indicativo, l'ultima edizione dell'Adriatic Sea Tourism Report, realizzato da Risposte Turismo, ha indicato in oltre 5,2 milioni i crocieristi movimentati nei porti dell’Adriatico e in circa 17 milioni i passeggeri su ferry; in oltre 300 le marine turistiche per un totale di quasi 77 mila ormeggi.

Tra i Paesi che si affacciano sull’Adriatico proprio sul tema del comparto nautico l’Italia è risultata essere la nazione con il numero maggiore di marine (180, pari al 55,7% del totale) e posti barca (47.298, pari al 61,5% del totale).

Nessun commento

Powered by Blogger.