Header Ads

TMT pronta ad accogliere le mega-navi

E' entrata in servizio al Molo VII del Porto di Trieste, dopo il revamping ed i test operativi, la prima delle due nuove gru – le più grandi dell'Adriatico – destinate ad operare su navi che trasportano fino a 20 file di contenitori in larghezza e quindi con capacità di oltre 13/14.000 teu.

La seconda delle due strutture sarà operativa entro il mese di ottobre, consentendo al Molo VII -  gestito da Trieste Marine Terminal, società del gruppo TO Delta - di servire questi “giganti dei mari”,  anche grazie alla disponibilità dei fondali naturali da 18 metri che caratterizzano il Porto di Trieste. Con questa novità lo scalo del Friuli Venezia Giulia entra a far parte della ridottissima schiera di porti in grado di servire questa tipologia di navi.

Nelle scorse settimane, inoltre, TMT ha presentato all’Autorità Portuale un progetto con il quale intende potenziare il terminal e che richiederà un investimento complessivo di circa 90 milioni di euro. La prospettiva è quella di aumentare la capacità del terminal e di valorizzare le caratteristiche dei fondali con le nuove infrastrutture di servizio, allargando di 30 metri la banchina sul lato Nord  e trasferendo alla base del Molo la formazione dei treni destinati per lo più al Centro ed Est  Europa.

Entro due anni è prevista la messa in opera di ulteriori due gru, con capacità geometrica da 22 file di contenitori in larghezza, le quali, unite ai lavori di potenziamento della banchina e ad un ampliato layout del terminal, consentiranno allo stesso di movimentare fino ad un milione e 200mila teu su base annua.

Nessun commento

Powered by Blogger.