Header Ads

Il network dei porti di VTP


Futuro sempre più verde per il porto crociere di Venezia. E' stato illustrato il progetto di cold ironing (sistema di elettrificazione delle banchine)  del bacino di Marittima, depositato martedì 16 luglio 2013, dalla Venezia Terminal Passeggeri presso l'Autorità Portuale di Venezia. Una alternativa energetica che permette alle navi in sosta, attualmente il 20% del parco delle navi di nuova generazione,  di ricevere la corrente da terra senza dover tenere accesi i motori per alimentare i generatori di bordo e sfruttare il calore generato dall'impianto a terra per riscaldare o raffreddare le strutture dei terminal portuali, con una notevole riduzione delle emissioni e dell'inquinamento acustico.

 In particolare, grazie alla maggiore efficienza ed ai sistemi di abbattimento delle emissioni presenti nelle centrali elettriche, il cold ironing consente, rispetto ai generatori di bordo, una riduzione di oltre il 30% delle emissioni di CO2 e di più del 95% degli ossidi di azoto e del particolato. L'area interessata dal progetto,  é la Banchina Tagliamento con i fabbricati 107/ 108 e 109/110, dove a lavori ultimati si potrà fornire energia elettrica, direttamente dalla rete nazionale,  a due/tre navi in contemporanea . 15 i mesi di realizzazione dell'opera per un costo pari a circa 20 milioni di euro.

Lo sviluppo della crocieristica in Adriatico si lega indubbiamente al successo di Venezia, come prima meta crocieristica del Mediterraneo. Non nasconde la soddisfazione Sandro Trevisanato, Presidente di VTP
"Un lavoro frutto di una attenta gestione  che ha colto i trend del mercato e di un importante piano di investimenti. Con 290mila mq, di cui 93.000mq coperti, per un valore di circa mezzo miliardo di euro, ed investimenti per 150 milioni più 14 per infrastrutture in realizzazione siamo il primo homeport, porto di imbarco e sbarco,  europeo ed il quinto nel ranking mondiale. 
 Capace di ospitare contemporaneamente 7 navi  in Marittima , 12 con San Basilio,ed  in grado di movimentare fino a 33mila crocieristi al giorno. Dopo la performance significativa del 2012, le previsioni per quest'anno indicano una crescita del + 2,5% pari a 1.820.000 croceristi. L'eccellenza per i risultati ottenuti in termini di traffico, 500% di crescita del traffico crociere dal 1997 ad oggi, coniugata ad un aumento della capacita organizzativa e delle competenze, come testimoniata dai premi internazionali ricevuti, non é passata inosservata agli occhi dei player di riferimento del comparto.
 Non a caso ci é stato richiesto di gestire, in partnership con le maggiori compagni di crociera mondiali e con soggetti istituzionali, alcuni scali crocieristici strategici nazionali , con ulteriori richieste, per le quali sono in corso trattative, per la gestione di altri importanti porti internazionali che si affacciano sul Mediterraneo, dove abbiamo raggiunto il primato superando Barcellona".

Nessun commento

Powered by Blogger.