Header Ads

Napoli - Si riunisce il nuovo Comitato Portuale


Prima riunione del Comitato Portuale costituito e insediato dal Commissario Straordinario, Luciano Dassatti. La nuova configurazione, come l’ha definita lo stesso Commissario, prevede al suo interno rappresentanti delle Istituzioni ( Comune, Provincia, Regione, Camera di Commercio), dei Ministeri Infrastrutture e Trasporti, Economia e Finanze, i rappresentanti degli operatori portuali e dei lavoratori (per l’elenco completo con i relativi nominativi consultare il sito www.porto.napoli.it link Autorità Portuale-Comitato Portuale).
 “Nell’augurare buon lavoro a tutti noi - ha dichiarato in apertura di seduta il Commissario - mi preme precisare che, pur prevedendo il decreto della mia nomina a Commissario Straordinario  poteri di del Presidente, per rispetto verso chi sarà scelto come Presidente interesserò il Comitato per questioni inderogabili e di urgenza per il porto come quelle all’ordine del giorno di oggi”.
 Approvazione del bilancio consuntivo 2012 e Relazione Annuale del Segretario Generale, sono stati infatti i due punti esaminati e approvati a maggioranza dei presenti. Il bilancio consuntivo registra un avanzo di amministrazione pari a euro  80.362.872, mentre la situazione patrimoniale dell’Ente presenta un valore complessivo delle immobilizzazioni pari a euro 543.950.965. Il risultato economico è pari a euro 1.978.297. Tra le voci di bilancio da evidenziare vi è il valore degli investimenti finanziati in parte con proprie risorse e pari a oltre 11 milioni di euro.

“Incide- ha precisato Luciano Dassatti - sul nostro documento contabile la spending review che ci impone di versare una parte dei nostri proventi come contributi allo Stato sottraendoci risorse per i nostri impegni istituzionali”.

 La relazione annuale 2012 è stata presentata dal Segretario Generale che ha sottolineato l’impegno  dell’Ente di portare a compimento la procedura per l’approvazione del Nuovo Piano Regolatore Portuale, per far partire i lavori di escavo dei fondali per 1 milione e 200 mila m3, per definire nuovi spazi e una migliore viabilità, a servizio soprattutto delle Autostrade del Mare.

“I traffici - ha detto Emilio Squillante - hanno registrato nel 2012 un andamento positivo mantenendo i livelli raggiunti nel 2011. Stiamo lavorando per rispettare il programma delle opere previste nel piano annuale e per superare le criticità nel campo delle manovre ferroviarie e della cantieristica”.

Al termine della seduta il Commissario Straordinario ha chiesto l’attivazione di una serie di commissioni operative su questioni urgenti da definire con gli operatori e con i membri del Comitato Portuale per risolvere le criticità più immediate. Va registrata la convergenza di vedute del Comitato sui temi principali: Grande Progetto, Piano Regolatore Portuale con i possibili suggerimenti integrativi e migliorativi, rispetto dei tempi per i progetti in corso di esecuzione, disponibilità ad operare in “squadra”.

Nessun commento

Powered by Blogger.