Il 90% del commercio mondiale viaggia via mare


16 giugno 2021 – Circa il 90% del commercio mondiale in termini di volume e oltre il 70% in termini di valore avviene via mare. Secondo l'UNCTAD (La Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo), ciò equivale a oltre 11 miliardi di tonnellate di merci trasportate nel 2019, con un valore stimato di 14 trilioni di dollari. Sono alcuni dei dati emersi nel corso dell’incontro B20-G20 Dialogue “Unlocking investment in maritime transportation infrastructure for a more sustainable trade”, organizzato dal B20 – principale engagement group del G20, guidato da Confindustria e presieduto da Emma Marcegaglia – assieme a ICS e Confitarma e tenutosi ieri on line con la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, di Emma Marcegaglia e di: Esben Poulssen, Presidente dell’International Chamber of Shipping (ICS); Ian Goldin, professore presso l’Universita di Oxford; Mario Mattioli, Presidente di Confitarma; Raffaello Ruggieri, Deputy Chair B20 Task Force “Finance & Infrastructure” e Chief Lending Officer di Intesa Sanpaolo; Barbara Beltrame, Chair B20 Task Force“Trade & Investment”; John Denton, Co-Chair B20 Task Force “Finance & Infrastructure e Segretario Generale della International Chamber of Commerce; Ingrid Sinclair, Co-Chair B20 Task Force “Trade & Investment” e Global President Sims Lifecycle Services; Massimo Deandreis, Direttore Generale SRM - Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, Intesa Sanpaolo. Al centro dell’incontro, i fattori più critici che interessano le infrastrutture di trasporto marittimo e il commercio globale, “due temi profondamente interconnessi”, come dichiarato in apertura da Emma Marcegaglia. Il commercio marittimo è raddoppiato tra il 2000 e il 2018, prima di calare dello 0,5% nel 2019 e di circa il 4% lo scorso anno. Con la crisi pandemica, l'impatto del sovraccarico doganale sulla consegna delle spedizioni ha fatto aumentare i costi di sdoganamento di quasi 30 volte in tutto il mondo. 
“Questi semplici dati testimoniano come un efficiente settore del trasporto marittimo globale sia fondamentale per rimettere in carreggiata il commercio globale e stimolare la ripresa post-COVID”, ha aggiunto la Presidente del B20.

Posta un commento

0 Commenti