Header Ads

Porti di Roma e del Lazio, approvato il bilancio consuntivo 2019


19 giugno 2020 - Passato lo scorso 10 giugno nel corso della seduta dell'Organismo di Partenariato della Risorsa Mare, il bilancio consuntivo 2019 dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale è stato approvato, ieri, dal Comitato di Gestione dell’ente con il solo voto contrario, anche per quest’anno, del rappresentante del Comune di Civitavecchia.
 “Con il bilancio 2019 - spiega il Presidente dell'AdSP, Francesco Maria di Majo – abbiamo completato le attività di riaccertamento con cui si sono ricogniti tutti i residui di parte capitale, come peraltro ci era stato richiesto anche dal ministero vigilante. Dal 2018 al 2019 abbiamo, inoltre, registrato un aumento di circa 2 milioni di euro dai diritti di porto, frutto essenzialmente della politica di incentivazione e riequilibrio delle tariffe iniziata nel 2018. Il decreto 255/2017 ha, infatti, consentito il raggiungimento di una situazione di effettivo riequilibrio della distribuzione del carico contributivo oltre ad assicurare, fin dall’inizio, una trasparente imposizione del corrispettivo sulla base del principio del "chi usa paga".
 "Per quanto concerne, invece, le entrate tributarie, queste sono rimaste costanti nonostante il vertiginoso calo, che supera i 3 milioni di euro, a seguito della riduzione dell’importazione di carbone ma, grazie ad altri traffici risultati in crescita, siamo riusciti a compensare la perdita”.
 "Nonostante la rigidità di bilancio imposta dai fondi vincolati per i contenziosi – prosegue il Presidente - l’ente è riuscito, attraverso anche l’aggiudicazione di contributi a fondo perduto dell’Unione Europea, a portare avanti importanti progetti infrastrutturali previsti dal Piano Regolatore Portuale e, a breve, sarà bandita la gara per la progettazione definitiva ed esecutiva del progetto dell’ultimo miglio ferroviario che assicurerà maggiore competitività al porto permettendo di abbattere ulteriormente le emissioni nocive in ambito portuale. Proseguiamo, quindi, nel percorso ad ampio raggio finalizzato allo sviluppo dei traffici commerciali nei tre porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta”, 
conclude il Presidente dell’Authority.

Nessun commento

Powered by Blogger.