Header Ads

Crisi industriali e programmazione fondi UE 2021-2027

6 febbraio 2020 -
“Con la Regione Campania, con le OOSS e con il Governo nazionale approfondiremo tutti gli strumenti disponibili per la migliore gestione delle principali vertenze industriali della nostra area. La nuova programmazione dei fondi 2021-2027 dovrà inoltre rispondere all’esigenza fondamentale di crescita economica e sociale della nostra regione, creando le condizioni per attrarre investimenti, rendere efficace la reale capacità di spesa dei fondi, favorire l’insediamento e l’iniziativa dei privati e dei grandi investitori esteri”. 
 Il Presidente di Confindustria Campania, Vito Grassi, commenta positivamente l’esito del confronto tra le rappresentanze delle imprese e dei sindacati e i vertici della Regione, avvenuto ieri.
“Abbiamo riscontrato un’ampia disponibilità al dialogo sia nel Presidente De Luca e nel Vice Presidente Bonavitacola sia negli Assessori Marchiello e Palmeri”,
 prosegue Grassi.
“In particolare, il Presidente De Luca ci ha assicurato che la nuova programmazione terrà conto delle proposte delle parti sociali emerse da una serie di tavoli tematici, che saranno calendarizzati in tempi utili al primo appuntamento del percorso di definizione dei fondi (accordo di Partenariato Regione/Governo), per valutarle e recepirle. Un confronto preventivo che rappresenta una innovazione concreta di metodo, in cui tutti gli attori principali che hanno a cuore il futuro del nostro territorio fanno quadrato e massa critica, nei confronti del governo centrale. Siamo fiduciosi di poter proseguire con altrettanta efficacia il percorso avviato, con il contributo di tutto il sistema territoriale di Confindustria Campania”.

Nessun commento

Powered by Blogger.