Header Ads

Le soluzioni delle imprese per una logistica più smart e collaborativa

31 gennaio 2020 – Dalle tecnologie 4.0 che consentono la consegna a domicilio, la tracciabilità dei prodotti lungo l’intera filiera, la mappatura 3D dei magazzini e la comunicazione fra macchine e oggetti connessi senza l’intervento di un operatore ai nuovi modelli organizzativi basati sulla stretta collaborazione fra committente e fornitore logistico nella gestione dell’innovazione, passando per magazzini più flessibili e green, e strategie di omnicanalità che integrano i flussi logistici provenienti da tutti i canali online e fisici.

Sono le soluzioni per una logistica più strategica, collaborativa e sostenibile che importanti realtà del settore hanno presentato ieri mattina al convegno “Ambiti di innovazione nella logistica: esperienze a confronto” dell'Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” della School of Management del Politecnico di Milano, che si è tenuto a Treviso presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel.

Il convegno ha confermato la forte attenzione alla Logistica da parte delle aziende del Veneto, che stanno affrontando le sfide dell’omnicanalità, della riduzione dell’impatto ambientale e dell’applicazione delle soluzioni di Industria 4.0 nel settore.
“Le soluzioni presentate questa mattina raccontano un settore in salute – le stime per il 2019 prevedono un fatturato della Contract Logistics a quota 84,5 miliardi di euro, in crescita anno su anno dal 2015 con aziende capaci di intercettare i cambiamenti in atto e introdurre miglioramenti lungo l’intera filiera - afferma Marco Melacini, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Contract Logistics - Uno dei trend emergenti è la diffusione di un modello organizzativo che affianca all’affidamento a un solo fornitore della maggior parte delle attività di logistica, trasporto e distribuzione, il suo coinvolgimento nella definizione e della gestione dell’innovazione. Un approccio strategico, in cui il fornitore viene scelto anche in base alla sua capacità di integrare i flussi informativi e di reagire e adattarsi alle esigenze di business, e collaborativo, perché committente e fornitore fanno innovazione insieme”.

Nessun commento

Powered by Blogger.