Header Ads

La mobilità parte da Torino, direzione futuro


17 novembre 2019 - Al via la seconda edizione di Future Mobility Expoforum, la manifestazione che presenta le innovazioni più importanti per il futuro del trasporto di persone e merci, che da lunedì 18 e per due giorni si terrà a Torino al Centro Congressi del Lingotto. “Siamo orgogliosi di questa nuova edizione di Future Mobility Expoforum.

L’evento ancora una volta è il palcoscenico per aziende, istituzioni ed enti di ricerca che lavorano con impegno e concretezza per il futuro della mobilità” afferma Carlo Silva, Presidente di Clickutility Team e co-fondatore della manifestazione. “Quest’anno anche tre Conferenze Nazionali con le quali riconosciamo il ruolo innovativo della città che ospita la manifestazione. Torino è infatti terreno (e aria) di sperimentazione in ambito Urban Air Mobility, Guida Autonoma e Micromobilità.

La collaborazione con le istituzioni locali è stata molto importante per parlare di argomenti che hanno una ricaduta sulla quotidianità delle persone”. Nelle sale del Centro Congressi si discuterà di: veicoli sostenibili, con particolare attenzione alla mobilità elettrica in tutte le sue forme; logistica intelligente e sostenibile in ambiente urbano; smart road e di smart traffic; mobilità come servizio, tra cui le varie forme di sharing; smart city sicura e resiliente e di economia circolare nella mobilità; auto connesse; sicurezza stradale; infrastrutture e logistica a medio e lungo raggio, con un focus sul Piemonte come ponte tra Mediterraneo ed Europa.

La partecipazione a Future Mobility Expoforum è gratuita previa registrazione sul sito www.fmweek.it, dove sono disponibili gli aggiornamenti dell’agenda delle conferenze. Future Mobility Expoforum è organizzato da GL Events e Clickutility Team, da sempre ai vertici nella realizzazione di manifestazioni di divulgazione e di incontri d’affari nel campo della mobilità e della logistica a 360 gradi, a Torino e in tutta Italia. Tutti gli aggiornamenti al programma sono consultabili sul sito www.fmweek.it.

Nessun commento

Powered by Blogger.