Header Ads

L'International Chamber of Shipping (ICS) interviene su pirateria nello Stretto di Hormuz


15 - giugno 2019 - (Foto d'archivio) L'International Chamber of Shipping (ICS)  ha espresso preoccupazione per i gravi incidenti che hanno coinvolto la nave con bandiera di Marshall Islands Front Altair e il Panama flagellato Kokuka Courageous, nel Golfo di Oman. Affrontando il problema durante la Riunione Generale Annuale ICS nelle Isole Faroe, il Consiglio ha espresso l'allarme dell'industria marittima internazionale per i recenti incidenti nella regione che hanno colpito le navi e il loro equipaggio. "Questo sospetto attacco è una situazione profondamente preoccupante e intollerabile. Attendiamo ulteriori chiarimenti e informazioni su ciò che è successo, ma siamo sollevati dal fatto che non sembra esserci stata alcuna perdita di vite umane e che gli equipaggi sarebbero stati al sicuro ", ha affermato Guy Platten, segretario generale dell'ICS. "Questo è il secondo incidente in un mese e l'industria navale, e soprattutto gli equipaggi, non devono essere esposti a tali rischi". "Lo stretto di Hormuz è cruciale per l'economia mondiale, e qualsiasi tentativo deliberato di minacciare il traffico attraverso di loro deve essere condannato nei termini più forti". Aggiunge il sig. Platten. "La situazione continua a svilupparsi e la esamineremo attentamente, fornendo assistenza all'industria per salvaguardare il commercio mondiale e, soprattutto, la vita di uomini e donne il cui compito quotidiano è garantire il suo flusso continuo".

Nessun commento

Powered by Blogger.