Header Ads

Zone industriali e agroalimentare in Libano


20 maggio 2019 - Il rappresentante dell’Organizzazione per lo sviluppo industriale delle Nazioni Unite (Unido), Cristiano Pasini, l’ambasciatore d’Italia in Libano, Massimo Marotti, e il ministro dell’Industria libanese, Wael Abou Faour, hanno incontrato a Beirut rappresentanti del ministero dell’Agricoltura, dell’Associazione degli industriali, del Consiglio per lo sviluppo e la ricostruzione, della Libnor e dell’Istituto di ricerca industriale per esaminare i progetti di cooperazione sullo sviluppo delle zone industriali sostenibili nel paese dei cedri e discutere del settore dell’agroalimentare. Lo riferisce un comunicato stampa congiunto.

Attualmente sono in corso di realizzazione da parte di Unido, in collaborazione con il ministero dell’Industria e grazie a un generoso contributo dell’Italia, si legge. Attraverso questo sforzo, Unido sta fornendo al ministero dell’Industria l’assistenza tecnica e la consulenza per promuovere e sviluppare nuove zone industriali sostenibili.

Inoltre, Unido sta sostenendo il ministero dell’Industria nello sviluppo delle catene di valore dell’agroalimentare, concentrandosi sull’aggiornamento dell’infrastruttura produttiva, e rafforzando l’innovazione tra le medie e picco imprese e le cooperative agricole. Dal 2011, l’Italia, attraverso l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) sostiene con continuità il settore industriale libanese.

Nessun commento

Powered by Blogger.