Header Ads

Porto di Savona: estesa al 2044 la concessione crociere


15 dicembre 2018 – Si è tenuta al Palacrociere la firma dell’atto con il quale l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale ha esteso sino al 2044 la concessione a Costa Crociere delle aree e dei servizi crociere del porto di Savona.

 Oltre a Paolo Emilio Signorini, Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale, e Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere, che hanno sottoscritto il nuovo accordo, erano presenti Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria e Ilaria Caprioglio, Sindaco di Savona, a testimonianza dell’importanza di questo momento per lo sviluppo fututo del porto di Savona. Paolo Emilio Signorini, Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale, ha dichiarato:
 “L’attenzione al settore delle crociere da parte dell’Autorità di Sistema è molto alta e sono stati infatti confermati gli investimenti relativi alle infrastrutture portuali a servizio del traffico crocieristico. Si tratta di impegni rilevanti a cui ha risposto con altrettanto considerevoli investimenti per adeguare le strutture di accoglienza del suo home port la compagnia armatoriale Costa Crociere (oltre 20 milioni complessivi). Savona e Genova sono nella Top 10 dei porti italiani con un trend positivo per l’anno in corso e con previsioni per il 2019 dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche e dell’Osservatorio Turistico Regionale che rafforzano questa tendenza portando addirittura la Liguria ad essere la prima regione italiana per numero di crocieristici accolti. È una conferma importante arrivata alla fine di una stagione non facile dopo il crollo del Ponte Morandi lo scorso agosto.”
 “Savona è l’home port principale di Costa Crociere, dove generiamo un traffico annuale di oltre 800.000 passeggeri” - ha dichiarato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere – “Questo nuovo accordo rappresenta un ulteriore successo nella nostra proficua collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale, e pone basi ancora più solide e durature per gli investimenti che abbiamo già deliberato per l’adeguamento del Palacrociere in vista dell’arrivo a fine 2019 della nostra nuova ammiraglia Costa Smeralda”.

Nessun commento

Powered by Blogger.