Header Ads

La comunità portuale salernitana brinda al nuovo anno


21 dicembre 2018 – Nella foto da destra Orazio De Nigris AD Stazione Marittima, Francesco Messineo Segr. gen. Adsp M.Tirr. Centrale, Pietro Spirito Presidente Adsp M.Tirr.Centrale, Giuseppe Menna Com.te Capitaneria di Porto - Si è svolto ieri, presso la Stazione marittima nel porto di Salerno l’usuale incontro augurale della comunità portuale salernitana. Con la partecipazione di una folta rappresentanza di operatori ed istituzioni il brindisi è stato occasione di alcune riflessioni da parte del Presidente dell’AdSP Mar Tirreno Centrale, Pietro Spirito, che ha sottolineato come l’anno che sta per iniziare rappresenti un periodo di transizione verso uno sviluppo del porto ancor più importante di quello registrato negli ultimi tempi.


 “Con i dragaggi dei fondali che inizieranno entro novembre 2019 – ha dichiarato Spirito - il porto raggiungerà i pescaggi necessari per attirare sempre maggiori quote di traffico merci e passeggeri. Inoltre, l’iter burocratico per i lavori alla diga foranea procede senza rallentamenti del calendario prefissato.” 
E’ stato poi evidenziato alla platea il lavoro di promozione e marketing portato avanti dall’AdSP proponendo sul mercato globale il “sistema portuale campano” e non più le singole realtà portuali di Napoli e Salerno.

 Il Segretario Generale, Francesco Messineo, ha evidenziato come il percorso realizzativo di opere come il dragaggio, l’allungamento della diga, oppure il tunnel di Porta Ovest, sia veramente impegnativo mettendo a dura prova la resistenza umana nel far fronte al labirinto composto da decine di enti autorizzativi che non si limitano ad autorizzare quanto di loro competenza ma con i continui controlli ed aggiornamenti di documentazioni durante le fasi di realizzazione di fatto creino continuamente rallentamenti. Pieno sostegno della Capitaneria è stato espresso dal Comandate Menna che ha assicurato nell’ambito delle proprie competenze, sempre con grande attenzione ai temi legati alla sicurezza in ambito portuale, la più ampia collaborazione all’Autorità di Sistema per tutti gli interventi previsti in porto.

Forse le uniche perplessità dalla bella mattinata trascorsa nella panoramicissima sala convegni della futuristica Stazione Marittima le ha lasciate l’Assessore al comune Domenico De Maio che alla riflessione del Presidente Spirito sulla necessità di realizzare il parcheggio-silos per aumentare la capacità operativa del terminal auto come richiesto dalla Grimaldi Lines, (ndr, necessità finalizzata anche ad incentivare il legame tra l’armatore ed il porto, scongiurando un eventuale dolorosissimo divorzio) non esternava una chiara posizione in merito.
L’assessore convenendo sulla necessità di politiche che preservino i posti di lavoro e la loro implementazione ha sottolineato che questa iniziativa deve essere condizionata anche da una valutazione estetica…

Dichiarazione condivisibile certo a nostro avviso, a patto di obbligare gli armatori che scalano Salerno di dipingere temi floreali sui container e montare sulle navi delle “luci d’artista” per il periodo natalizio.
 MDC

Nessun commento

Powered by Blogger.