Header Ads

“Per la logistica è l’ora del dinamismo”


10 novembre 2018 - “Nell’edizione dello scorso anno di questo convegno la parola d’ordine era CAMBIAMENTO, termine tuttora più che attuale al quale è tempo di accompagnarne però altri, come ad esempio DINAMISMO, CREATIVITA’, VIVACITA’”. E’ stato questo l’esordio del presidente di Assologistica Andrea Gentile al convegno di presentazione della Ricerca 2018 dell’Osservatorio sulla Contract Logistics della School of Management del Politecnico di Milano.
“Il nostro settore è investito dagli effetti della cosiddetta 4a rivoluzione industriale - ha continuato Gentile - Le aziende nostre committenti sono sempre più digitali e interconnesse e Industria 4.0 è da tempo realtà anche Italia (ricordiamolo: secondo Paese manifatturiero d’Europa). E la logistica cosa fa di fronte a un mondo produttivo incamminato verso l’automazione e l’interconnessione massicce? Ovviamente, si adegua e lo fa innovando e rinnovandosi”. 
Come è emerso dalle case history presentate e che coinvolgono aspetti importanti dell’operatività dei 3PL (come ad esempio la gestione sempre più tecnologica dei customer service),
“questo adeguamento in molti casi sta avvenendo in modo egregio - ha detto Gentile - perché da sempre gli operatori del variegato mondo della logistica sanno leggere e interpretare le criticità, trasformandole in opportunità per continuare a crescere e a farlo in modo innovativo. Sempre l’anno scorso dichiaravo un certo ottimismo verso la crescita economica del nostro settore e, nel complesso, posso dire di non essermi sbagliato, poiché - come si evince dai dati presentati oggi - sia nel 2017, ma anche per il 2018, il fatturato del mercato della contract logistics è in aumento, sebbene l’incidenza della cosiddetta strategic contract logistics - ovvero di quella logistica in cui l’outsourcing di una parte rilevante del processo è affidata a un unico fornitore - rimane stabile rispetto alla totalità del mercato”.

Nessun commento

Powered by Blogger.