Header Ads

Sistema formativo duale per le imprese una reale opporunità


15 sette,bre 2018 - L’impatto dirompente delle tecnologie digitali combinato con un quadro economico internazionale in cui si vanno ridefinendo vecchi equilibri e nuove egemonie influenzerà il sistema produttivo e logistico in modo sempre più profondo. Specializzazione e predisposizione ad una formazione continua diventano gli elementi qualificanti per l’ingresso nel mondo del lavoro. Meglio se attraverso una trasversalità di competenza che può essere acquisita solo con un’esperienza diretta nella vita aziendale. Sono alcuni degli spunti emersi dal seminario “ITS, IFTS, nel sistema di formazione duale: un’opportunità per le imprese” che ha aperto, nella sede dell’ITS presso l’Interporto Sud Europa, la giornata di chiusura della due giorni di incontro tra studenti della scuola secondaria e imprese del settore logistica e trasporti organizzata nell’ambito delle iniziative per l’orientamento e la promozione dei percorsi per il conseguimento del Diploma di Tecnico Superiore rilasciato dal MIUR dalla Fondazione ITS per la Mobilità Sostenibile – Trasporti Ferroviari di Maddaloni. Introdotti dagli interventi del Presidente dell’ISE, Salvatore Antonio De Biasio, e del Presidente ITS MS di Maddaloni, Vincenzo Torrieri sono stati presentati i due corsi gratuiti (i termini di scadenza del bando sono fissati al prossimo 28 SETTEMBRE) per diploma di “Tecnico Superiore per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e relative infrastrutture” e “Tecnico Superiore per l’infomobilità e le infrastrutture logistiche” attraverso le esperienze di alternanza scuola lavoro effettuate nelle aziende partner di ITS. Salvatore Capuano (Vulcanair), Stefano Cacciola (TMC), Lia Caianiello (Nuova Comafer), Marco De Rosa (Alstom Service) hanno ribadito alcuni concetti chiave alla base di quella che potrebbe essere definita “formazione 4.0” curiosità, responsabilità, impegno, serietà. Anche attraverso una serie di video è emersa la disponibilità da parte delle aziende del territorio a collaborare a progetti concreti di formazione e specializzazione del capitale umano.

 “Un’occasione di realizzazione unica – ha sottolineato Vincenzo Torrieri – che permette a costo zero di acquisire professionalità, competenze e specializzazione spendibili in un settore lavorativo in espansione. Il modello della formazione specialistica, realizzato attraverso stretti legami con le realtà produttive regionali e nazionali, diventa strumento sempre più incisivo per affrontare le richieste che arrivano dal mondo del lavoro”. All’industria 4.0 è stato era stata dedicata invece la giornata precedente con il Seminario “I percorsi ITS: un nuovo approccio formativo alla strategia di industria 4.0” – animato dagli interventi dei rappresentanti di realtà come ANM, EAV, Alis, Formare-Polo Nazionale dello Shipping – occasione in cui sono stati esposti i due progetti, improntati al metodo del design thinking, realizzati dagli studenti dell’ITS con ANM (φilo Gest, per il controllo della configurazione della rete filotranviaria) e con l’Interporto Sud Europa (w.I.S.E.l.t., per la gestione ottimale del traffico ferroviario). L’iniziativa all’Interporto di Marcianise è proseguita con una sessione di incontri tra studenti e aziende e le visite tecniche a vari siti dell’infrastruttura.

 Nella foto da destra: Lia Caianiello, Stefano Cacciola, Marco De Rosa, Vincenzo Torrieri, Salvatore Antonio De Biasio, Maurizio De Cesare Comunicazione Maurizio De Cesare 3339450023

Nessun commento

Powered by Blogger.