Header Ads

Serata inaugurale del 58° Salone Nautico


23 settembre 2018 - L’affascinate sede dello Yacht Club Italiano in Porticciolo Duca degli Abruzzi, ha accolto 500 ospiti per la serata di charity organizzata dal Salone Nautico. Espositori, appassionati del mare, dello sport e tantissimi genovesi hanno partecipato alla gara di solidarietà a favore dell'Istituto Giannina Gaslini. La serata è stata condotta dalla giornalista televisiva, specializzata in trasmissioni dedicate al mare e all’ambiente, Tessa Gelisio, che da anni è il volto della serata inaugurale del Salone Nautico. Al suo fianco, due grandi campioni del nuoto come la pluricampionessa olimpica Federica Pellegrini e Luca Dotto, primo italiano della storia a scendere sotto i 48’’ nei 100m stile libero.

Accanto a loro e accolto nel pomeriggio con la sua barca “Crivizza" dal presidente dello Yacht Club Italiano, Nicolò Reggio, il velista Mauro Pelaschier, testimonial ONE OCEAN Foundation che ha da poco concluso il periplo dell’Italia per promuovere la Charta Smeralda, di cui UCINA Confindustria Nautica è firmataria. Ad arricchire il parterre, l’accoglienza magica della voce del baritenore Carlo Nicolini accompagnata dal maestro Corrado Casati. Tra gli ospiti anche Valerio Massimo Manfredi, che ha intrattenuto gli ospiti con la lettura “Il mare di Odisseo” nell’ambito del progetto “Il Teatro Pubblico Ligure” di Sergio Maifredi.

Al termine della serata, Federica Pellegrini e Luca Dotto hanno consegnato riconoscimenti di UCINA Confindustria Nautica alle aziende che con continuità hanno creduto nel Salone Nautico quale strumento strategico di promozione dell'industria nautica partecipando a 50 edizioni della manifestazione. Hanno ritirato il riconoscimento, alla presenza della Presidente di UCINA, Carla Demaria, Andrea Razeto, F.lli Razeto e Casareto, e Daniela Minciotti MTU Italia S.p.a, entrambe aziende liguri, la prima leader nella produzione di complementi e accessori per il settore navale e nautico, la seconda nella produzione di motori ad alte prestazioni.

Nessun commento

Powered by Blogger.