ads

Slider

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5


31 maggio  – l’Autorità di Sistema Portuale si prepara a distribuire energia elettrica ad alta tensione in porto. Si tratterebbe della prima volta che una Port Authority fornisce all’utenza un servizio di questo tipo. Parola del presidente Stefano Corsini, che in occasione di un convegno organizzato ieri sera dal Propeller Club di Livorno ha parlato delle prospettive di sviluppo dello scalo piombinese. «L’autorità Portuale, quale ente di pianificazione, ha l’onere nell’ambito delle previsioni del PRP di stimare le prevedibili evoluzioni dei fabbisogni di energia elettrica», ha dichiarato, aggiungendo che se è vero che Terna è e rimane il gestore della rete di trasporto nazionale fino ai confini dell’ambito portuale, l’Authority può invece distribuire energia a titolo oneroso dal punto di interfaccia con l’impianto del gestore nazionale sino alle aree dei concessionari che ne facciano richiesta. Tra questi ci sarebbe sicuramente General Electric, che avrà bisogno di energia ad alta tensione per alimentare i propri impianti industriali.
«Nello scalo piombinese c’è molto da lavorare e molto stiamo facendo» ha aggiunto Corsini, per il quale sono prioritari l’insediamento di GE («Ci stiamo portando avanti con il lavoro propedeutico, comprese le forniture delle utilities») e quello di Jindal, che è subentrata ad Aferpi prelevando Aferpi («Stiamo già lavorando con il Mise per rivedere i termini della concessione. L’obiettivo è ripartire in tempi soddisfacenti con l’attviità siderurgica»). Nel corso della sua prolusione al Propeller Club, Corsini ha parlato anche dei collegamenti ferroviari e stradali: «Dobbiamo lavorare pe realizzare la viabilità di base di piombino e le connessioni con il porto di Livorno e l’Interporto Vespucci, che funge da nodo di intersezione dei traffici di tutto il sistema portuale». 
«Sono certo – ha concluso – che una volta completati i collegamenti ferroviari, i transiti di tutta la Tirrenica passeranno da Livorno. La Livorno-Pisa può essere veramente il corridoio di accesso al Passante Appenninico”.

About maurizio de cesare

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Post a Comment


Top