Header Ads

L’Italia certifica i “vigilantes” sulla protezione dei dati


9 maggio 2018 - Nascono in Italia i “vigilantes” sui dati personali. In ottemperanza a un Regolamento europeo (UE 2016/679) che entrerà formalmente in vigore il prossimo 25 maggio, le aziende dovranno nominare un Data Protection Officer, ovvero una specifica figura professionale chiamata a occuparsi di privacy e di protezione e sicurezza dei dati.

 A garanzia dell’affidabilità di questi professionisti, CEPAS, istituto di certificazione delle competenze del gruppo Bureau Veritas, ha ufficialmente messo a punto uno schema di certificazione delle competenze dei Data Protection Officer. La certificazione CEPAS avrà anche una valenza internazionale, grazie all'accreditamento ACCREDIA: infatti le certificazioni accreditate sono riconosciute in Europa in virtù del Mutual Recognition Agreement dell’EA (European co-operation for Accreditation) a cui aderisce ACCREDIA.

 La certificazione non è un riconoscimento abilitante di una professione e non ha validità illimitata: viene rinnovata periodicamente solo se il Professionista Certificato dimostra il mantenimento delle competenze acquisite, l’aggiornamento professionale e il rispetto del Codice Deontologico. Grazie a questo riconoscimento, Data Protection Officer, Privacy Manager, Privacy Auditor e Privacy Specialist potranno ottenere una certificazione di competenza accreditata e riconosciuta a livello nazionale e internazionale.

Nessun commento

Powered by Blogger.