Header Ads

Entra in A.l.i.s. l’Adsp del Mar Tirreno Centro Settentrionale


27 febbraio 2018 - L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale aderisce ad A.L.I.S. – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile in qualità di Socio Onorario, segnando così l’ingresso ufficiale dei porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta nel variegato mondo dei trasporti.
“Con grande orgoglio accogliamo nella nostra associazione l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale –– ha dichiarato il Presidente di A.L.I.S. Guido Grimaldi – Grazie al ruolo centrale di Civitavecchia nel sistema portuale italiano, siamo certi che questo nuovo Socio Onorario potrà fornirci un’autorevole e irrinunciabile contributo istituzionale alla promozione e allo sviluppo dell’intermodalità. Riteniamo infatti che l’entusiasta adesione alla nostra Associazione di questi enti così strettamente collegati al territorio di cui sono espressione, sia un’opportunità importante per migliorare la competitività del Sistema Paese”. 

Oltre all’Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centro Settentrionale, a poco più di un anno dalla sua nascita A.L.I.S. annovera al suo interno anche le Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale (Porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia), del Mar di Sicilia Orientale (Porti di Catania ed Augusta), del Mar di Sicilia Occidentale (Porti di Palermo, Trapani, Porto Empedocle e Termini Imerese), del Mar Adriatico Settentrionale (Porti di Venezia e Chioggia), del Mar Ionio (Porto di Taranto), l’Autorità Portuale di Messina, l’Autorità Portuale di Barcellona e l’Autorità Portuale di Valencia.

La possibilità di sviluppare forti sinergie nell’ottica di un incremento esponenziale di traffici negli scali nazionali, basando ogni attività sul concetto di vicinanza tra pubblico e privato, ha spinto l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale ad aderire ad ALIS: l’Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile che conta oggi oltre 1.300 aziende associate, per un totale di oltre 140.000 unità di forza lavoro, un parco veicolare di oltre 93.000 mezzi, 2.700 collegamenti marittimi settimanali e 120 linee di Autostrade del Mare.

Nessun commento

Powered by Blogger.