Header Ads

Il Presidente ICS elogia l'impegno della Cina


10 dicembre 2017 - Il 5 dicembre scorso, Esben Poulsson, presidente dell’ICS, nel corso del suo discorso programmatico alla conferenza Marintec di Shanghai, ha elogiato il ruolo positivo svolto dal governo cinese nel sostenere il quadro normativo globale dell’IMO sottolineando come la Cina attui con rigore i regolamenti marittimi nazionali, applicabili alle navi battenti bandiera straniera, in modo coerente con le convenzioni internazionali sulla sicurezza marittima e la prevenzione dell'inquinamento adottate dall'IMO.

Poulsson ha detto che la Cina ha generalmente evitato la tendenza, sfortunatamente manifestata da altri Stati membri dell'IMO, ad adottare misure unilaterali in contrasto con le regole concordate a livello internazionale. Poulsson ha portato l’esempio dell’Ue che sembra andare avanti con l'attuazione di un sistema regionale di raccolta dati di CO2 per le navi (comprese le navi battenti bandiera non UE) molto diverso da quello concordato in sede IMO.

Parimenti gli USA non solo non sembra siano interessati a ratificare la Convenzione sulle acque di zavorra (BWMC), ma hanno anche adottato standard di omologazione per i nuovi sistemi di trattamento richiesti diversi da quelli concordati dall'IMO, creando enormi problemi pratici e legali agli operatori. Poulsson ha sottolineato in particolare gli sforzi compiuti dalla Cina per impegnarsi in modo costruttivo nello sviluppo delle nuove normative ambientali dell'IMO applicabili al trasporto marittimo internazionale sostenendo soluzioni pragmatiche per la loro efficace implementazione a livello mondiale.

Nessun commento

Powered by Blogger.