Header Ads

Hélène Hotellier nuovo Segretario Generale di Fedespedi


20 dicembre 2017 - Hélène Hotellier è il nuovo Segretario Generale di Fedespedi - Federazione Nazionale delle Imprese di Spedizioni Internazionali, l’organizzazione imprenditoriale che rappresenta e tutela gli interessi di oltre 2.200 imprese di spedizioni internazionali, filiali incluse (circa il 90% del totale delle aziende del settore operanti in Italia), che organizzano il trasporto delle merci utilizzando tutte le modalità: stradale, ferroviaria, marittima e aerea.

L’ufficializzazione della nomina è avvenuta il 18 dicembre scorso nell’ambito del Consiglio Direttivo della Federazione riunitosi a Milano. 38 anni, laureata presso la Faculté des Sciences économiques et de gestion dell’Università di Lione con un master in European Studies presso l’Università Cattolica di Louvain, Hotellier ha maturato una significativa esperienza in ambito associativo, avendo ricoperto l’incarico di Responsabile Ufficio studi e Affari europei in Federdistribuzione – Associazione della Distribuzione Moderna Organizzata (2009-2017) e, prima ancora, quello di Head of Economic Department di CECIMO – European Committee for Cooperation of The Machine Tool Industries (2005-2008), incarico quest’ultimo svolo a Bruxelles. Hotellier succede a Piera Maria Marini, che ha ricoperto il ruolo di Segretario Generale della Federazione nazionale dal 2009 contribuendo ad accelerare il percorso di costruzione di un network associativo (Fedespedi è oggi presente sul territorio nazionale con oltre 30 associazioni territoriali) e a realizzare i programmi della Federazione.
“La nomina della dott.ssa Hotellier - ha affermato Roberto Alberti, Presidente di Fedespedi - già inserita nella nostra Segreteria dallo scorso giugno, avviene in un momento particolarmente significativo per la Federazione in cui vanno rafforzati sia il dialogo e la collaborazione con il territorio che l’impegno nel creare le condizioni di contesto necessarie alle imprese del settore spedizionieristico per essere più competitive e cogliere le opportunità di sviluppo di un mercato globale sempre più concorrenziale.”

Nessun commento

Powered by Blogger.