Header Ads

Stati generali della logistica del nordest


26 ottobre 2017 - “La portata del fenomeno delle Zone Economiche Speciali (ZES) nel mondo secondo i dati della World Bank raggiunge i 500 miliardi di dollari di valore aggiunto in neanche 50 anni. Ogni 100 posti di lavoro in una data Zona Economica Speciale creano, in media, circa 72 posti di lavoro nella contea che la ospita e 137 posti di lavoro nelle contee vicine.

Il rilancio dell’economia di aree anche con criticità come alcune della provincia di Venezia passa anche da Zona Franca e Zone Economiche Speciali. Vanno dunque incentivati gli investimenti nel nostro paese e anche per questo riteniamo opportuno porre al centro del dibattito le Zone Economiche Speciali, strumento per lo sviluppo dell’Intero Paese e in particolare delle Città Metropolitane”. Così Damaso Zanardo, Presidente Commissione Consiliare della C.C.I.A.A. Venezia Rovigo Delta Lagunare per la Città Metropolitana di Venezia, interviene alla vigilia degli stati generali della logistica del nordest in programma domani a Venezia.
“Le ZES hanno come obiettivo l’aumento della competitività delle imprese insediate, l’attrazione di investimenti diretti, soprattutto da parte di soggetti stranieri, l’incremento delle esportazioni, la creazione di nuovi posti di lavoro e il più generale rafforzamento del tessuto produttivo, attraverso stimoli alla crescita e all’innovazione” - continua Zanardo. 
 Di queste potenzialità e ulteriori scenari legati allo sviluppo delle ZES si parlerà nel convegno di lunedì 30 ottobre organizzato dalla Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare all’NH Laguna Palace di Mestre alle 15.15. Obiettivo dell’incontro dibattere sulla necessità di incentivare gli investimenti e porre al centro del dibattito le Zone Economiche Speciali, strumento per lo sviluppo dell’Intero Paese e in particolare delle Città Metropolitane.

Nessun commento

Powered by Blogger.