Header Ads

Le ZES viste da Venezia: “Todos Caballeros”


31 Ottobre 2017 - Le Zes nel Sud Italia sono per ora un argomento di campagna elettorale, aspettando la loro realizzazione effettiva, se si farà. Il nostro scetticismo è infatti motivato dalla levata di scudi che il nord Italia ha già messo in atto, attraverso una campagna di sensibilizzazione politica e sociale affinché non si concretizzi una reale possibilità di diminuire il gap infrastrutturale tra i porti del nord e quelli del Sud.
Ultimo atto di questa “campagna” è stato il forum sulle Zone Economiche Speciali organizzato dalla Camera di Commercio lagunare e svoltosi ieri a Venezia.
"L'impegno congiunto delle forze politiche e dei rappresentanti istituzionali oggi a Venezia a favore dell'istituzione delle Zone Economiche Speciali in tutto il Paese è un segnale importante. Le ZES sono fondamentali per il rilancio e la competitività del Paese." 
Lo ha dichiarato Damaso Zanardo presidente della Commissione Consiliare per la Città Metropolitana di Venezia della CCIAA Venezia Rovigo Delta Lagunare.
"Vogliamo che le ZES - hanno spiegato Zanardo e CCIAA - siano un'opportunità per tutto il Paese. Lo chiediamo affinché anche città come Venezia possano utilizzare questo strumento per l'aumento del PIL del territorio, anche senza necessariamente godere di benefici fiscali di natura statale, e quindi oneri per lo Stato. Chiediamo efficienza dei servizi pubblici, semplificazioni amministrative e infrastrutture che aumentino investimenti e PIL. Sono gli iter procedurali e amministrativi snelli e veloci a favorire notevolmente la propensione ad investire. E' per questo che lunedì chiederemo la presentazione di un emendamento alla legge di Bilancio 2018".
 “Todos Caballeros”, perché nulla cambi ….

Nessun commento

Powered by Blogger.