ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5


15 luglio 2017 - Ad un anno dall’inizio del commissariamento dell’Autorità portuale di Messina, il Commissario Straordinario De Simone fa il punto della situazione sul lavoro di un Ente che continua senza rallentamenti il suo impegno amministrativo e programmatico per i due ambiti portuali di competenza.
 “Per sfruttare al meglio la posizione geografica unica dei due porti da me amministrati ormai da cinque anni - dice il Commissario De Simone - ho ritenuto indispensabile aderire, sin dalla sua costituzione, all’Area logistica integrata (ALI) del quadrante sud orientale della Sicilia, progetto che si propone di definire nell’area una strategia condivisa per lo sviluppo in particolare del sistema portuale, trasportistico e infrastrutturale. La più recente riunione di noi partner ha fatto emergere l’importanza di questo strumento di coordinamento”. 
L’ALI, ricordiamo, ha fra gli aderenti il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Regione Siciliana, l’AdSP del Mare di Sicilia Orientale, i Comuni di Catania, Siracusa e Gela, l’Interporto di Catania, RFI e, appunto l’AP di Messina. L’Authority messinese, al contempo, alla ricerca delle più ampie strategie di sviluppo, partecipa anche all’ALI Gioia Tauro, affinché Messina e Milazzo possano realizzare pienamente la loro vocazione a diventare cerniera trasportistica naturale fra Sicilia e continente e fra Est e Ovest del Mediterraneo. Questa strategia di programmazione e posizionamento su entrambe le sponde dello Stretto, su cui si è lavorato negli ultimi due anni nell’alveo del Piano Nazionale della Logistica, mira a facilitare l’integrazione armonica dei porti di competenza nella AdSP dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio e dello Stretto.
 “Proseguiamo inoltre nella nostra azione quotidiana di promozione dei settori portuali strategici, a partire dal crocierismo - continua De Simone - In tale ambito siamo attivi su più fronti, a partire dall’infrastrutturazione dei porti con la progettazione del nuovo terminal crociere e le procedure relative all’ampliamento e rettifica delle banchine di riva a Messina, così come a Milazzo la realizzazione di un pontile per consentire l’ormeggio all’esterno del Molo foraneo di navi da crociera e l’allargamento dello stesso Molo foraneo al fine di avere maggiori aree a disposizione per il crocierismo. Riteniamo poi fondamentale la collaborazione con gli operatori marittimo-portuali, gli Enti Pubblici e le categorie produttive della città, che da anni stimoliamo per rendere sempre più gradevole e organizzata l’accoglienza a terra dei crocieristi”.

About maurizio de cesare

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Post a Comment


Top