ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5


28 maggio 2017 - “Dopo una lunga attesa, dall’Ue è arrivato il via libera a Marebonus e Ferrobonus, dispositivi del Governo che prevedono quasi 180 milioni di euro di incentivi per il potenziamento del trasporto merci su mare e via ferro fino al 2018, a vantaggio delle imprese italiane. Questi interventi, uniti alla nuova normativa comunitaria che semplifica la concessione degli aiuti di Stato, approvata alcuni giorni fa, daranno un vero slancio agli investimenti in infrastrutture. E’ un segnale dell’Europa che vogliamo, quella che favorisce crescita e lavoro”.

Lo afferma Isabella De Monte, europarlamentare del Pd e componente della commissione Trasporti e turismo, che a Bologna ha organizzato il workshop “Il settore dei trasporti e l’Ue: opportunità per il 2017”.

La tavola rotonda, cui hanno partecipato rappresentanti istituzionali, categorie, associazioni e imprese dei trasporti e della logistica, si è svolta nella Torre Legacoop con il supporto del gruppo S&D al Parlamento europeo ed è stata l’occasione per discutere dei vantaggi offerti dai dossier comunitari alle imprese del settore. Tre i momenti di confronto, sulla sostenibilità ambientale, l’intermodalità, la concorrenza e gli aiuti di Stato.

E’ durante il panel sull’intermodalità, coordinato da Maurizio Ionico, amministratore unico di Fuc-Ferrovie Udine Cividale, che si è entrati nel dettaglio di Marebonus e Ferrobonus, previsti dalla Legge di stabilità 2016, che incidono direttamente sulle imprese operanti all’interno dei porti.

Il Mare bonus prevede 138 milioni di euro tra il 2016 e il 2018 per l’allestimento di nuovi servizi marittimi, mentre il Ferrobonus riguarda il trasporto su ferrovia, nello specifico si tratta di contributi per servizi di trasporto ferroviario intermodale in arrivo e in partenza da nodi logistici e portuali in Italia, pari a 20 milioni di euro all’anno, sempre per il periodo 2016-2018. I due regimi di sostegno pubblico sono stati ritenuti conformi alle norme Ue sugli aiuti di Stato.

About maurizio de cesare

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Post a Comment


Top