ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5


16 marzo 2017 - Sostenere e riscoprire l’Asprinio d'Aversa, il bianco campano doc di grande tradizione che rischia l'estinzione. E' questo l’obiettivo dei produttori del grande bianco campano che si sono dati appuntamento ad Aversa da Morsi & Rimorsi insieme con tre maestri del gusto, il pizza-chef Gianfranco Iervolino, lo stellato Peppe Guida di Nonna Rosa di Vico Equense e il pasticciere Alfonso Pepe. Otto le aziende vitivinicole presenti al focus che rappresentano tutta la produzione: Benito Di Costanzo, Caputo, Magliulo, Masseria Campito, Numeroso, Salvatore Martusciello, Tenuta Fontana, Vestini Campagnano. “Riteniamo doveroso -ha affermato Iervolino- che l'alta cucina vada in soccorso delle produzioni autoctone del territorio. Del resto, aggiunge, l’abbinamento ideale per piatti a base di mozzarella, che è uno dei prodotti più tipici di queste zone, è proprio l’Asprinio di Aversa che in molti realizzano nella versioni spumante”. Perfetto si è infatti rivelato l’abbinamento con le creazioni esclusive dei tre maestri del gusto da Morsi & Rimorsi: in particolare, la frittatina di Peppe Guida realizzata con bucatini del pastificio Dei Campi, friarielli, salsiccia e nduja e con la pizza “Nonna Rosa” che il padrone di casa, Gianfranco Iervolino ha voluto dedicare proprio allo chef stellato riportando sul top della pizza gli ingredienti di un celebre piatto di Guida: crema di patate, baccalà, scarola riccia, teste di limone, polvere di camomilla e peperone crusco. Eduardo Cagnazzi

About maurizio de cesare

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Post a Comment


Top