Header Ads

A.L.I.S.: Grimaldi, soddisfazione per operato della Commissione Europea


22 dicembre 2016 – In merito al via libera della Commissione Europea agli incentivi Marebonus e Ferrobonus, che garantiranno all’Italia 400 milioni di euro a sostegno del trasporto merci via mare e su rotaia, Guido Grimaldi – in qualità di Presidente di A.L.I.S. – ha manifestato il proprio compiacimento ed ha espresso gratitudine a nome dell’intero comparto dei trasporti intermodali.
“L’esecutivo comunitario ha ritenuto conformi alle norme UE gli incentivi Marebonus e Ferrobonus per la transizione del trasporto merci dalla strada alle ferrovie e al mare – ha dichiarato Guido Grimaldi – Desidero esprimere la soddisfazione e la gratitudine di tutti i nostri associati nei confronti del Governo Italiano, che ha messo a punto i due incentivi e ne ha compreso il ruolo fondamentale come volano per il sistema logistico del nostro Paese.
Il via libera ai due incentivi è inoltre una pietra miliare nello sviluppo di modalità di trasporto meno inquinanti, poiché favorirà la riduzione della congestione stradale con conseguenti notevoli benefici per l’ambiente. Siamo convinti che tali politiche di sviluppo, unitamente alla razionalizzazione e semplificazione dell’impalcatura normativa, vadano nella giusta direzione perché saranno da stimolo all’economia del settore dei trasporti e della logistica, rendendolo realmente strategico per l’Italia e per sviluppare ulteriormente l’intermodalità sostenibile”. 
A.L.I.S. – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile è la nuova Associazione di Categoria, nata ad ottobre 2016, che mette a sistema tutti gli operatori del mondo dei trasporti: autotrasportatori, anche monoveicolari, società armatoriali e ferroviarie, terminal, agenzie e spedizionieri. A poco più di un mese dalla sua fondazione, A.L.I.S. è costituita da oltre 300 aziende associate, per un totale di oltre 100.000 unità di forza lavoro, un parco veicoli di 65.000 mezzi, più di 2.000 collegamenti marittimi settimanali solo per le isole e più di 100 linee di Autostrade del Mare.

Nessun commento

Powered by Blogger.