Header Ads

PORTO&uinterporto è presente al GIS - Stand 3,5

Delrio assicura la nomina di Pietro Spirito a breve


30 novembre 2016 - Entro i primi giorni di dicembre, il Porto di Napoli avrà il suo presidente. Finalmente la nomina che metterà la parola fine al commissariamento che dura, ad oggi, da ben 1.356 giorni. Lo ha annunciato il ministro per le Infrastrutture, Graziano Delrio, ieri a Napoli in occasione della presentazione dei nuovi programmi di espansione di easyJet.com in Italia.
“A giorni firmerò il decreto di nomina di Pietro Spirito a presidente dell’Autorità Portuale del Mare Tirreno Centrale che comprende, oltre Napoli, anche Salerno e Castellammare di Stabia. Ma per l’autonomia di Salerno non aspetterò i 36 mesi come richiesto dagli operatori e dalle istituzioni locali”. 
Si va dunque verso la fine del commissariamento del più grande porto del Sud Italia che consentirà, ha dichiarato Delrio, di “accelerare la realizzazione delle opere di adeguamento dello scalo e renderlo più competitivo”.
La gara per il dragaggio è già stata sbloccata, come sono in fase di realizzazione i lavori per la vasca di colmata della darsena di Levante. E’ soprattutto il dragaggio dello scalo che arrecherà i maggiori benefici, in quanto sarà possibile accogliere le grandi navi, sia per il trasporto merci che da crociera che si trasformerà in un significativo incremento della ricaduta economica per la città “purchè tutti i soggetti interessati facciano la loro parte”.

Soffermandosi sul piano investimenti di easyJet su Napoli, Delrio ha sottolineato che così come per l’attività crocieristica, occorre che la città colga queste opportunità in “un’ottica di progettualità di sistema e nell’interesse della mobilità dei cittadini”. E a tale proposito ha citato l’intesa “La cultura vola” con il Mibact per una iniziativa dedicata ai passeggeri della compagnia aerea low cost finalizzata a scoprire le bellezze del territorio campano.

Dal 1° aprile 2017 al 30 giugno, acquistando un volo easyJet.com attraverso i canali Gds o l’app mobile con destinazione Napoli e presentando la carta d’imbarco all’ingresso del Museo archeologico, i passeggeri avranno l’opportunità di acquistare due biglietti al prezzo di uno. Stessa cosa riguarderà la visita al Parco archeologico di Paestum. “Napoli e la Campania stanno registrando un boom turistico con pochi precedenti e il Mibact ha il dovere di intercettare questi flussi verso gli attrattori culturali di enorme interesse storico”, ha ribadito Delrio.
Eduardo Cagnazzi

Nessun commento

Powered by Blogger.