Header Ads

Amico&Co, industria e servizi generati dai maxi yacht


17 novembre 2016 - La realtà odierna di Amico & Co è quella di un cantiere ai vertici del mercato internazionale del refit/repair, con una capacità produttiva di 110 commesse l'anno, che durante la stagione dei lavori richiedono l'impiego di oltre 500 addetti.

Questa realtà è frutto di una strategia d'impresa, avviata 25 anni fa, basata sulla specializzazione, sulla qualità e, soprattutto, sugli investimenti in infrastrutture (oltre 34 milioni di euro), le quali hanno consentito al Cantiere di crescere e di far crescere con esso un network di 36 aziende partner che ne completano e integrano l'organizzazione produttiva.

Il primato di Amico & Co, tuttavia, oggi è messo a serio rischio dalla rapida evoluzione dei competitor francesi e spagnoli: attorno ad essi sono andati via via sviluppandosi, con il forte appoggio delle amministrazioni locali, veri e propri distretti dedicati, in grado di offrire alla flotta dei maxi yacht non solo infrastrutture cantieristiche all'avanguardia, ma anche facilities di ormeggio attrattive e una molteplicità di servizi accessori, creando così le condizioni per favorirne il radicamento in quei territori.

Trasformare questo rischio in un'opportunità di sviluppo per Genova e la Liguria: questa è la motivazione che ha spinto Amico & Co a elaborare un nuovo e ambizioso progetto, chiedendo su di esso l'attenzione degli organi di governo del territorio.

 Il progetto trae la sua idea - guida da un semplice dato: il mercato generato dalle spese operative maxi yacht vale a livello mondiale 6 miliardi di euro, e 600 milioni vengono spesi per attività di manutenzione e riparazione. Ciò significa che solo il 10% è assorbito da queste attività, mentre il resto della spesa, escludendo il turismo che pure è voce assai rilevante, interessa trasversalmente molteplici settori dell'economia e si riversa quasi integralmente sui territori di sosta e di passaggio.

L'obiettivo è quindi fare di Genova - che già può vantare un'offerta turistica e culturale di tutto rispetto - un polo di accoglienza per i maxi yacht , favorendone il radicamento sul territorio. Lo strumento è un progetto di forte e tempestivo adeguamento infrastrutturale, finalizzato a completare e ulteriormente qualificare sia l'offerta di ormeggi e servizi connessi, sia la capacità produttiva delle attività cantieristiche.

Nessun commento

Powered by Blogger.