Header Ads

La sicurezza informatica sul successo delle auto connesse


28 settembre 2016 - Ci saranno 43,8 milioni di auto connesse in circolazione a livello globale entro il 2019 – Il team Digital Transformation di Frost & Sullivan analizza le principali minacce alla sicurezza informatica e i modelli di business emergenti per la crescita.

Il settore automobilistico sta affrontando una grande rivoluzione dovuta all’evoluzione del mercato delle automobili connesse. Attualmente ci sono molte tecnologie disponibili per approdare a questa nuova era. Frost & Sullivan prevede che il mercato raggiungerà quota 43,8 milioni di automobili connesse nel 2019 a livello globale. I due fattori decisivi saranno la gestione delle minacce alla sicurezza informatica e la fiducia dei clienti.
 “Il mercato ha assistito al primo richiamo elettronico nel 2015 per Fiat Chrysler Automobiles (FCA), con un impatto su oltre 1,5 milioni di automobili”, afferma Jean-Noël Georges, Global Programme Director del gruppo Digital Transformation di Frost & Sullivan. “Nel momento in cui i rischi di questo tipo saranno più controllati, la rivoluzione delle auto connesse sarà una fantastica opportunità per gli operatori tradizionali di reinventare il modo in cui i consumatori interagiscono con le case automobilistiche e le automobili.” 
Il concetto di sicurezza end-to-end distribuita è ancora oggetto di discussione e le case automobilistiche sono impegnate con i rivenditori per testare aspetti della sicurezza specifici per i servizi over-the-air e che collegano il veicolo all’ambiente esterno (vehicle-to-exterior). L’era delle automobili connesse è un fenomeno rivoluzionario che trasformerà ampiamente il settore automobilistico attuale.

Questa trasformazione creerà nuovi modelli di business e cambierà drasticamente la natura degli affari. Nuovi operatori come Apple CarPlay e Android Auto stanno prendendo il controllo del mercato delle automobili connesse. Questi nuovi operatori daranno al settore automobilistico l’opportunità di reinventare il mercato.

Nessun commento

Powered by Blogger.