Header Ads

Produzione industriale


18 luglio 2016 - Il CSC – Centro Studi Confindustria, rileva un aumento della produzione industriale dello 0,5% in giugno su maggio, quando c’è stata una riduzione dello 0,6% su aprile, comunicata l’11 luglio dall’Istat. Nella valutazione del calo congiunturale di maggio occorre tenere conto dei metodi statistici di destagionalizzazione che sono sensibili al numero di giorni lavorativi (2 in più rispetto a maggio del 2015).

Perciò ci si attende un consistente, e altrettanto statisticamente influenzato, rimbalzo in giugno. Nel II trimestre 2016 si rileva una variazione di -0,1% sul primo, che aveva registrato un incremento dello 0,5% sul IV 2015 (rivisto da +0,6%). Il III trimestre eredita una variazione acquisita di +0,1%. Gli indicatori qualitativi sono coerenti con un aumento dell’attività in giugno e preannunciano un andamento positivo della produzione industriale nei prossimi mesi.

Nell’indagine PMI Markit relativa al settore manifatturiero l’indice della componente produzione è salito a 54,9 (da 53,8 in maggio), grazie soprattutto all’espansione dell’attività nei beni strumentali; si è avuto un miglioramento anche negli ordini totali (+2,5 punti, a 54,8) e, in particolare, nella componente estera (+2,6 punti, a 54,6). Tuttavia la rilevazione è stata condotta prima della Brexit.

Nessun commento

Powered by Blogger.