Header Ads

Pirateria, ai livelli più bassi dal 1995


31 luglio 2016 - Secondo l’IMB, nei primi sei mesi del 2016 gli atti di pirateria e rapina in mare sono diminuiti ai livelli più bassi dal 1995 nonostante un aumento dei sequestri in West Africa. In totale il rapporto dell’Imb rileva 98 incidenti rispetto ai 134 dello stesso periodo del 2015 e rispetto ai massimi livelli registrati nel 2010 e nel 2013 con 445 attacchi all’anno.

Nei primo semestre 2016, 72 navi sono state attaccate, 5 sequestrate, 12 hanno subito tentativi di attacco e 9 incendiate. 64 marittimi sono stati presi in ostaggio (250 lo scorso anno). Secondo Pottengal Mukundan, Direttore dell’Imb, questi dati sono incoraggianti e sono dovuti soprattutto al miglioramento della situazione nelle acque dell’Indonesia e al continuo controllo dei pirati somali. Peraltro le navi devono continuare a mantenere alta l’allerta specialmente in Somalia e nel Golfo di Guinea dove, in particolare, nonostante il generale miglioramento, oltre al furto del carico delle petroliere continuano ad aumentare i rapimenti (dei 44 equipaggi catturati, 24 in Nigeria rispetto ai 10 del primo semestre 2015). È molto migliorata invece la situazione in Indonesia grazie alla Marina militare che risponde con prontezza ai tentativi di attacco.

Nessun commento

Powered by Blogger.