Header Ads

Indagine Ue su aiuti a porti di Francia e Belgio


18 luglio 2016 - L’8 luglio scorso la Commissione europea ha aperto 2 indagini approfondite per verificare se le agevolazioni fiscali concesse alle attività portuali dalle autorità di Belgio e Francia siano in linea con le norme Ue e se comportino vantaggi per le società di questi due Paesi a discapito di aziende degli altri Stati dell'Unione. Margrethe Vestager, Commissaria alla concorrenza, sottolineando l'importanza dei porti per il sistema economico europeo e ricordando che le regole attuali consentono di concedere aiuti di Stato per la realizzazione di nuove infrastrutture o per il loro ammodernamento, ha precisato che le esenzioni fiscali non devono essere distorsive della concorrenza in Europa. La Commissione ha deciso di avviare le due indagini, dopo che a seguito della sua richiesta a Francia e Belgio del gennaio scorso di intervenire sui loro sistemi fiscali, sopprimendo le agevolazioni concesse in favore dei porti, al fine di metterli in regola con le norme Ue, i due paesi non hanno agito in tal senso.

Nessun commento

Powered by Blogger.