Header Ads

Seconda giornata al XXXVI Campionato Nazionale Open J24


Foto di Marco Trainotti - 28 maggio 2061 - Seconda giornata di regate al Campionato Nazionale Open J24 in svolgimento sino a domenica nelle acque di Marina di Carrara. A questa trentaseiesima edizione, ben organizzata dal Club Nautico Marina di Carrara in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J24, sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, stanno partecipando trentatré equipaggi in rappresentanza delle varie Flotte italiane e tre equipaggi stranieri (due tedeschi e un americano). Dopo le prime due regate portate a termine regolarmente nella giornata d’apertura, il Campionato è proseguito come da programma con altre tre prove agguerrite e combattute (dodici quelle previste complessivamente ma non ne potranno essere disputate più di tre al giorno): le prime due caratterizzate da sole, caldo, vento da Maestrale sui 7/8 nodi in aumento, mentre nella terza il vento è girato a sud rinforzando sino a 10/12 nodi. Le vittorie, questa volta, sono andate (nell’ordine) a Ger 5420 Rotoman armato dal Presidente della Classe J24 tedesca Jan-Marc Ulrich e timonato da Tobias Feuerherdt (che ha preceduto il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare Ita 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno e i tedeschi di Ger 5386 Tinto con Till Pomasius), a Usa 5399 Furio con il fuoriclasse Keith Whittemore (seguito da Ita 400 Capitan Nemo armato e timonato dal Capo Flotta della Romagna, Guido Guadagni e da Ita 503 Kong Grifone armato da Marco Stefanoni e timonato da Francesco Bertone) e ancora a Ger 5420 Rotoman (che ha anticipato Usa 5399 Furio e Ita 503 Kong Grifone). “Le regate sono un po' brevi e se gira il vento non si riesce più a modificare le posizioni - ha commentato Francesco Cruciani, storico timoniere di Ita 501 Avoltore del Capo Flotta J24 dell’Argentario Massimo Mariotti - Il livello degli equipaggi è molto alto, soprattutto i tedeschi di Rotoman e gli americani ma, a mio avviso, è molto brava anche Eugenia De Giacomo, l’armatrice e timoniera di Ita 200 Take it Easy, e il suo tattico Nicola Pitanti.” “Abbiamo fatto delle buone regate, con un vento leggero. Oggi abbiamo regatato con una termica molto bella, tipica di Carrara- ha commentato il giovane Francesco Bertone - Il livello dei nostri avversari è alto, non ci sono professionisti ma sono tutti specialisti della Classe J24 e questo rende le regate molto combattute e divertenti. La nostra barca non è messa a punto come vorremmo ma siamo un buon equipaggio (soprattutto il nostro trimmer, il ferrarese Michele Benvenuti) e il nostro armatore. Ci stiamo divertendo, e questo è importante.”

Nessun commento

Powered by Blogger.