Header Ads

Norwegian Cruise Line Holdings, risultati esercizio 2015


25 Febbraio 2016 – Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. (Nasdaq: NCLH) (insieme a NCL Corporation Ltd., “Norwegian Cruise Line Holdings”, “Norwegian” o “la Società”) ha comunicato i risultati dell’intero esercizio e del quarto trimestre, conclusosi il 31 dicembre 2015, fornendo anche le previsioni per il primo trimestre e per l’intero esercizio 2016.

 Aspetti salienti dell’intero esercizio 2015 Crescita dell'utile rettificato per azione del 27% a 2,88 dollari su un utile netto rettificato di 662,7 milioni di dollari. Aumento dei ricavi del 39,0% a 4,3 miliardi di dollari rispetto ai 3,1 miliardi del 2014.

Aumento del Net Yield rettificato su base di valuta costante e su base aziendale combinata del 3,7% (2,0% come riportato), spinto prevalentemente da una forte performance delle attività della stessa flotta. Il Net Yield rettificato è aumentato del 20,0% su base di valuta costante (18,0% come riportato).

 Ritorno sul capitale investito rettificato della Società, pari al 9%, supera il costo medio ponderato del capitale. Riuscito il lancio dell'attuale nave più grande della Società, la Norwegian Escape. Annuncio di una nuova nave destinata al mercato cinese da lanciare a metà 2017. Obiettivi e novità per l'intero esercizio 2016 Il solido volume di prenotazioni continua nella Wave Season con primi trend incoraggianti per il 2017.

 La solidità dei mercati di Caraibi, Alaska e Bermuda ha più che compensato il calo degli itinerari nel Mediterraneo. Il previsto incremento significativo dei ricavi, con un utile per azione rettificato che aumenterà approssimativamente del 30%, genererà un tasso di crescita composito annuo pari a circa il 40% per quattro anni.

Il Net Yield rettificato è aumentato del 4% su base di valuta costante 3,5% come riportato. Si prevede che il ritorno sul capitale impiegato rettificato (ROIC) diventi a due cifre nel 2016 e sia in grado di raggiungere l'obiettivo del 14% nel 2018, raddoppiando i numeri dai tempi dell'offerta pubblica d'acquisto della Società nel 2013. Si prevede che i ricavi raddoppino dai tempi dell'offerta pubblica d'acquisto della Società a 5,0 miliardi di dollari.

 Due navi entreranno nella flotta: Sirena entrerà nella flotta Oceania Cruises nel secondo trimestre e la nuova Seven Seas Explorer nella flotta Regent Seven Seas Cruises nel terzo trimestre.

Nessun commento

Powered by Blogger.