Header Ads

Nauticsud 2016, fino al 6 marzo la nautica italiana a Napoli


28 febbraio 2016 - Lunghe file alle biglietterie, grande partecipazione del mondo della nautica ed entusiasmo da parte degli operatori del settore, dai cantieri agli imprenditori dell’indotto: è ripartito oggi dopo quattro anni di black out Nauticsud Salone Internazionale della Nautica grazie all’impegno di Mostra d’Oltremare, in prima linea ad organizzare l’evento insieme all’Anrc, Associazione Nautica Regionale Campana.

 “Il recupero dei marchi storici di Mostra d’Oltremare – spiega Giuseppe Oliviero, consigliere delegato della Mostra d’Oltremare - è stato uno degli obiettivi sin dal nostro insediamento, per questo ci siamo messi testardamente al lavoro su Nauticsud, una fiera di grande tradizione che si stava perdendo. Abbiamo superato le difficoltà insieme all’associazione dei cantieri nautici e alla fine abbiamo avuto risposte forti dalle imprese. Napoli torna al centro della nautica italiana con una connotazione sempre più internazionale, che guardi al Mediterraneo e oltre”. Già dopo il taglio del nastro da parte del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, migliaia di visitatori hanno visitato i padiglioni con centinaia di imbarcazioni in mostra. “Una manifestazione molto riuscita che dimostra dinamismo ma anche capacità organizzativa", ha commentato De Luca passeggiando per i padiglioni della Mostra e ricordando come “La Regione - ha detto - è impegnata in un grande programma di finanziamento di tutta la struttura della Mostra d'Oltremare e anche nella valorizzazione della cantieristica anche nautica dopo anni di grande sofferenza conseguenti alle decisioni sciagurate del governo Monti che ha messo in ginocchio tutta la cantieristica italiana".

Con lui, a curiosare tra le barche e parlare con gli imprenditori del settore anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris: “Napoli – ha detto - è tornata ad essere sempre più attrattiva per ogni tipo di iniziativa da quelle culturali a quelle imprenditoriali e sportive anche grazie al rilancio che abbiamo fortemente voluto dell'area occidentale con Mostra d'Oltremare, Edenlandia e Zoo. La mostra sta facendo un lavoro duro e difficile in una condizione economica complicata e questo è un ulteriore segnale. Nauticsud fa parte della storia della città ed è un bene che sia ritornato e che non vada più via”. “Con orgoglio possiamo dire che con la rinascita di Nauticsud e riparte da Napoli tutta la nautica italiana - commenta con entusiasmo Gennaro Amato, Presidente dell'Associazione Nautica Regionale Campana - ci sono 120 espositori, 250 barche in mostra e ci aspettiamo oltre 50 mila presenze durante la manifestazione". Cancelli della Mostra d’Oltremare aperti dalle 10.30 per la fiera che occuperà tutti i padiglioni dell’ente fieristico partenopeo fino al 6 marzo. “Mi piace definire questa ‘edizione zero’ del nuovo Salone Internazionale della nautica - spiega la presidente della Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo – perché siamo orgogliosi di questa ripartenza e vogliamo crescere ancora di più. Siamo molto soddisfatti anche della risposta delle scuole, con centinaia di ragazzi che verranno in questi giorni per conoscere l’economia del mare ma anche la vela”.

Nessun commento

Powered by Blogger.