Header Ads

Libia: modifica e proroga della missione di assistenza alla gestione delle frontiere


19 febbraio 2016 - Il 15 febbraio 2016 l'UE ha modificato la sua missione di assistenza alla gestione integrata delle frontiere in Libia (EUBAM Libia) per dotarla di una capacità civile di pianificazione. Il Consiglio ha inoltre prorogato la missione di sei mesi fino al 21 agosto 2016. La modifica consente all'EUBAM Libia di fornire aiuto nella pianificazione di un'eventuale futura missione di gestione civile delle crisi relativamente a sviluppo di capacità e assistenza nell'ambito della riforma del settore della sicurezza.

La capacità civile di pianificazione coopererà strettamente con la missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia e contribuirà alle sue iniziative, mantenendo i contatti con le autorità legittime del paese e con altri pertinenti operatori della sicurezza. Nel quadro della strategia dell'UE a sostegno della transizione in Libia, la missione appoggia lo sviluppo di capacità per migliorare la sicurezza delle frontiere terrestri, marittime e aeree del paese.

 La missione è stata avviata nel maggio 2013 con la decisione 2013/233/PESC, che è stata modificata e prorogata dalla decisione (PESC) 2015/2276 nel dicembre 2015. Il mandato della missione, che attualmente ha sede a Tunisi, è stato prorogato di ulteriori sei mesi fino al 21 agosto 2016 per consentire un maggiore sostegno alla pianificazione civile. In base alla nuova autorizzazione, la missione conta 16 addetti internazionali. Il suo bilancio ammonta a 4 475 milioni di EUR.

Nessun commento

Powered by Blogger.