Header Ads

Hapag Lloyd e C.M.A.-C.G.M. a Salerno


28 novembre 2015 - Le compagnie di navigazione Hapag Lloyd, tedesca, e C.M.A.-C.G.M., francese, tra le più grandi ed importanti al mondo, in joint hanno definito l’intesa operativa con Salerno Container Terminal SpA (Gruppo Gallozzi SpA) che consentirà l’attivazione dal porto di Salerno del servizio di linea fullcontainer EAX (Europe Australia Express) che collegherà settimanalmente il Nord Europa ed il Mediterraneo con Australia, Cina ed India. Nella rotazione da Est verso Ovest lo scalo in Italia sarà trasferito dal porto di Genova a quello di Salerno.

Hapag-Lloyd ha precisato che quest'ultima variazione consentirà di incrementare gli scali diretti in Italia meridionale, mentre la copertura dell'Italia settentrionale sarà garantita da altri servizi. La nuova rotazione del servizio EAX, verrà inaugurata con la partenza del prossimo 11 dicembre della portacontainer Box Emma dal porto di Tilbury. In totale 13 navi full container (6 della Hapag Lloyd e 7 della CMA-CGM) effettueranno scali a Salerno,Tilbury, Amburgo, Rotterdam, Le Havre, Fos, Genova, Damietta, PointedesGalets, Fremantle, Melbourne, Sydney, Adelaide, Singapore, Port Kelang, Chennai, Colombo,Cochin, Damietta, Malta, Salerno, Tilbury.

 “Il trasferimento a Salerno dello scalo italiano del servizio EAX, importante joint tra Hapag Lloyd e CMA-CGM – ha dichiarato il Presidente di Sct Spa Agostino Gallozzi – conferma la capacità competitiva dello scalo di Salerno e la qualità dei servizi che siamo in grado di offrire, connettendo tramite il nostro gateway portuale, nel modo più efficiente, le aziende dell’Italia meridionale, che guardano ai mercati internazionali di import ed export, con le più importanti rotte della economia globale”.
 “Con il nuovo servizio diretto e con cadenza settimanale - ha continuato Gallozzi – si rafforza la vocazione internazionale d’oltre Oceano del porto di Salerno con la partecipazione ai grandi flussi di merci in provenienza, non solo dall’Australia, ma in primo luogo da tutto il territorio cinese, tramite il porto di Singapore, e da porti strategici come Port Kelang (Malesia), Chennai (Madras), Colombo (Sri Lanka), Cochin (India).
 Il Mezzogiorno d’Italia sarà, quindi, collegato con i mercati in grande crescita dell’area Australasia, Sud Est Asiatico ed India 
Dal punto di vista dell’export lo scalo settimanale incrementerà le opzioni di imbarco da Salerno per i mercati - particolarmente interessanti per il comparto agro-alimentare - di Inghilterra, Olanda, Germania, Francia, Paesi Scandinavi, Baltici e Russia. Anche per l’Australia, le aziende esportatrici potranno ora beneficiare di un servizio senza trasbordi, con approdi diretti nei porti di Framantle, Melbourne, Sydney ed Adelaide”.

Nessun commento

Powered by Blogger.