Header Ads

La cura dell’ acqua per una Italia Shipping Friendly

L’ importanza del ruolo della flotta per il Paese e la neces sità di non modificare l ’ impianto normativo del Registro Internazionale che, sia nelle autostrade del mare sia nei traffici internazionali, consente alla nostra flotta di crescer e e di restare competitiva.

Questo il punto centrale del discorso che Emanuele Grimal di, presidente della Confederazione Italiana Armatori, ha tenuto all ’ Assemblea del 22 ottobre in presenza del Ministrodelle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e di numerose personalità del mondo armatoriale, politico, sindacale e di tutto il cluster marittimo. Il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il Ministr o dell ’ Interno, Angelino Alfano, non sono intervenuti per sopraggiunti impegni istituzionali ma hanno inv iato ciascuno un messaggio di saluto che è stato letto in Assemblea.

Il ruolo del trasporto marittimo “ è essenziale per lo sviluppo dell ’ economia globale – ha affermato il Presidente di Confitarma – basti pensare che sono “ pi ù di 100 mila le navi su cui sono imbarcati oltre un milione e mezzo di marittimi e che il 90% del commercio mondiale viaggia su navi petroliere, portarinfuse per materie prime secche, navi porta-container, traghetti e porta-auto.E anche nel trasporto passeggeri sono le navi ad as sicurare la continuità territoriale con le isole e a costituire un forte volano turistico attraverso le crociere ” .

Riguardo il grave fenomeno della pirateria, Emanuele Grima ldi ha ricordato che Confitarma ha condiviso con i Ministeri della Difesa, degli Esteri, del l ’ Interno e dei Trasporti, la Guardia Costiera e il RINA l ’ intenso lavoro preparatorio del corpus normativo che nel 2011 ha creato il cosiddetto modello “ duale ” di difesa attiva pubblica e privata, consentendo, nelle ar ee a rischio, l ’ impiego di personale di scorta a bordo delle navi italian e. Il Presidente di Confitarma ha poi rivolto un particolare ringraziamento a Roberta Pinotti, Ministro della Difesa, per la recente emanazione del decre to che consente di imbarcare team armati non solo nell ’ Oceano Indiano, ma in tutte le aree definite dell ’ IMO a rischio di pirateria, e cioè anche il Mare della Cina, lo Stretto di Malacca e l ’ Africa Occidentale.

Nessun commento

Powered by Blogger.