Header Ads

Cure iperspecialistiche per l’orso Peppe

 
E’ il primo intervento chirurgico sulla colonna vertebrale che si esegue in Italia su questa specie e forse il secondo al mondo. Giovedì scorso l’equipe medica della Clinica Veterinaria Roma Sud in collaborazione con i veterinari dello Zoo di Napoli ha operato l’orso bruno sotto anestesia per 12 ore, dopo tac ed esami vari, effettuando l’eccezionale e delicato intervento per un’ernia del disco Lo Zoo di Napoli ha cura dei suoi animali, a cui dedica un impegno ed un livello di prestazione simile a quello degli animali d'affezione.


E’ questa la premessa per le cure iperspecialistiche che ha ricevuto l’orso bruno Peppe, esemplare maschio di circa 40 anni (nato allo Zoo di Roma e a Napoli quasi da trent’anni) operato giovedi scorso nella Clinica Veterinaria Roma Sud, dove era stato trasportato (grazie alla collaborazione per la logistica dello Zoo di Aprilia) per accertamenti, a causa di una paresi alle zampe posteriori da cui il sospetto dei veterinari resident dello Zoo di Napoli, Pietro Laricchiuta, Pasquale Silvestre e Michele Capasso, che potesse avere un’ernia del disco.


Per questo delicato ed eccezionale intervento lo Zoo di Napoli ha scelto la Clinica Veterinaria Roma Sud come centro di referenza, riconosciuta a livello nazionale come clinica specialistica in neurochirurgia. Qui l’animale è stato sottoposto a Tac dall’equipe del Dottor Daniele Corlazzoli, neurochirurgo, ed è stata fatta diagnosi di ernia del disco. L’unica possibilità era un delicato intervento chirurgico sulla colonna vertebrale, primo in Italia su questa specie e forse secondo nel mondo. Tutta la procedura è durata 12 ore.

Nessun commento

Powered by Blogger.