Header Ads

Gli ottimi risultati di Casillo Group


Con la pubblicazione dell’Integrated Annual Report 2014 il Gruppo Casillo Partecipazioni – Casillo Group ha raggiunto un’altra importante tappa nel percorso di apertura e disclosure dei risultati della gestione aziendale, avviato l’anno scorso con la pubblicazione del primo bilancio di sostenibilità. Casillo Group di Corato (Bari) è l’impresa primaria italiana nel campo delle semole, grano, farine commestibili, prodotti da forno.

Di seguito alcuni highlights dei risultati 2014: Ricavi: il fatturato 2014 è pari a 1.006 milioni di Euro, in incremento del 22,6% sui ricavi del 2013. EBITDA (MOL): risulta pari a 71 milioni di Euro, registrando un significativo incremento rispetto al 2013 (+50 milioni di Euro).

L’incidenza sulle vendite è pari al 7%. Numero dipendenti a fine esercizio: 234 unità. 15 giovani talenti avviati in percorsi di inserimento. 12 impianti di macinazione. 800 mila Euro erogati per attività di ricerca e sviluppo all’Università degli Studi di Foggia nell’ambito del progetto Gluten Friendly.

Certificato nel 2014 il sistema di gestione SA 8000 (responsabilità sociale per quanto riguarda le condizioni dei lavoratori, ossia diritti umani, sviluppo, valorizzazione, formazione e crescita professionale delle persone, salute e sicurezza dei lavoratori, antidiscriminazione, lavoro dei minori e dei giovani). Impianti fotovoltaici a regime per una potenza installata di 24MW.
Carbon footprint: oltre 19 mila tonnellate di CO2 evitate grazie alla produzione elettrica da fotovoltaico. Come commentato dagli Amministratori nella Lettera agli Stakeholders:
“Per la prima volta Casillo Group presenta il bilancio nella cosiddetta versione integrata, che rappresenta la nuova frontiera della rendicontazione e si propone di integrare il Bilancio Consolidato con la reportistica di Sostenibilità. L’Integrated Annual Report vuole fornire un quadro generale della strategia, della governance e delle performance di Casillo Group in ambito economico-finanziario, sociale ed ambientale, con obiettivi ed azioni concreti e misurabili.
Crediamo molto in questa scelta per due motivi. Solo l’impresa socialmente responsabile può e deve essere al centro delle politiche di sviluppo di un Paese. Ed inoltre, i consumatori di tutto il mondo - sempre più informati e consapevoli - chiedono di poter acquistare beni e servizi che siano realizzati nel rispetto dell’ambiente, dei territori e dei diritti fondamentali della persona”.

Nessun commento

Powered by Blogger.