Header Ads

Campionato del Mondo del Pizzaiolo - Trofeo Caputo


Arriveranno a Napoli l' 1 e il 2 settembre, da ogni angolo della Terra, pronti a sfidarsi per la finale del XIV Campionato del Mondo del Pizzaiolo - Trofeo Caputo, promosso dall’Associazione Pizzaioli Napoletani.

Ancora una volta la città partenopea ospiterà, sul suo lungomare Caracciolo, dopo un percorso durato un anno in giro per il mondo, i vincitori delle diverse tappe. Tutti a contendersi il titolo di Campione del Mondo assieme agli altri pizzaioli, oltre 500, provenienti da 40 Paesi, che parteciperanno alla kermesse. Alla sfida internazionale prenderanno parte, tra gli altri, i vincitori delle competizioni svolte in Giappone, Usa, Israele, Russia, Australia, Dubai, Taiwan. Giunto alla quattordicesima edizione, l'evento celebra i requisiti essenziali dell'essere pizzaioli.

Ma dimostra anche come, avvalendosi delle antiche tecniche e degli ingredienti migliori, la pizza classica napoletana sia replicabile in tutto il mondo. La competizione si svolgerà nell’arena sul lungomare battezzata come lo stadio della Pizza: spalti e tribune con vista sul golfo di Napoli, dal quale il pubblico può seguire in diretta e ammirare l'abilità dei pizzaioli.

La gara prevede l’assegnazione di 8 titoli riferite ad altrettante categorie che vanno dalla pizza classica fino a quella acrobatica, passando per la pizza senza glutine e la categoria Stg (Specialità tradizionale garantita). Il titolo di campione del Mondo sarà assegnato da una giuria presieduta dallo chef italo-americana Lidia Bastianich.

La kermesse proseguirà fino al 7 settembre e vedrà la partecipazione di ben 50 pizzerie storiche di Napoli e provincia, che animeranno i 30 mila mq del Pizza Village. La manifestazione, che l’anno scorso toccò le 500mila presenze di visitatori per un giro d’affari di quasi un milione di euro (furono 100mila le pizze sfornate), potrà contare quest’anno sulla collaborazione di importanti vettori del trasporto per favorire la partecipazione all’evento di turisti stranieri ed italiani, come Trenitalia, Air Berlin, Meridiana, British airways, Iberia, Meridiana e le compagnie crocieristiche che toccheranno il porto di Napoli.
 Eduardo Cagnazzi

Nessun commento

Powered by Blogger.