Header Ads

Masucci (Federazione del mare): positivi i primi contenuti della riforma portuale


Nel corso della importante conferenza internazionale MareForum di ieri a Roma, Umberto Masucci, vicepresidente della Federazione del Mare, rispondendo ad una domanda sullo stato dei porti italiani che si trovano a competere sia con l'efficienza dei porti nord-europei sia con i minori costi di quelli nord-africani, ha dichiarato: "Siamo tutti in attesa della riforma portuale, che - secondo quanto
affermato dal ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio - dovrebbe finalmente vedere la luce nelle prossime settimane (giaceva in Parlamento dal 2002, nda). La concentrazione dei porti in sistemi logistici integrati (anche se vanno evitate impostazioni eccessivamente dirigistiche che vadano contro il mercato), le procedure veloci per la nomina dei presidenti (ad oggi ben 9 delle 24 Autorità Portuali sono commissariate, anche per le complesse procedure di nomina), così come altri importanti aspetti della riforma, sembrano andare nella direzione giusta.

Se a questo seguiranno le necessarie sburocratizzazioni e semplificazioni e se, come fortemente richiesto dal cluster maritimo nazionale, concorde il ministero dell'Ambiente, nei prossimi mesi saranno approvate normative che renderanno più semplici i dragaggi - ha concluso Masucci- potremmo veramente ripartire con un approccio di stampo europeo, che vede i porti ben inseriti in sistemi logistici efficienti e quindi maggiormente competitivi, con beneficio generale di tutta l'economia del Paese"

Nessun commento

Powered by Blogger.