Header Ads

PORTI: Filt Cgil, giornata sensibilizzazione su riforma e legge

“Una giornata di informazione nei porti il prossimo 19 dicembre sui temi del cambiamento del settore portuale, dello sviluppo possibile e della tutela del lavoro”. E’ quanto annuncia la Filt Cgil nazionale alla luce dell’evoluzione normativa del settore portuale e logistico, avviata con la conversione in legge
del cosiddetto Sblocca Italia e dell’istituzione al Ministero dei Trasporti del Comitato Scientifico Porti e Logistica, sottolineando che “la decisione del Governo di non avvalersi di nessuna opinione del mondo del lavoro nel Comitato è sintomatica di un modello di confronto che richiede al sindacato di partecipare e farsi carico solo delle crisi produttive e occupazionali.

Laddove invece si tratta di individuare le scelte strategiche di un settore, fosse solo nella fase di approfondimento, non si prevede alcun ruolo nemmeno di ascolto”. Secondo la Federazione dei Trasporti della Cgil “al Governo spetta ovviamente la decisione assunta ma al sindacato spetta di sensibilizzare i lavoratori, non a difesa di questa o quella lobby, non a difesa di questa o quella soluzione amministrativa, ma a difesa del lavoro ritenuto parte secondaria del necessario processo di riforma del settore”.

 “Per i porti - spiega la Filt - è necessaria una riforma delle attuali norme ma serve un insieme di regole e non un far west dove frammentazione e precarietà divengano base delle attività se non della concorrenza tra operatori o peggio tra sistemi portuali. Se il percorso - sostiene infine la Filt - è quello che porta dalla legge al Comitato ad un successivo decreto legge, senza mai un confronto con il sindacato è evidente che troverà la nostra aperta contrarietà”.

Nessun commento

Powered by Blogger.