Header Ads

Napoli, attivazione sperimentale di sdoganamento in mare


Ieri 26 novembre, presso la sala calypso della Stazione Marittima di Napoli è stato siglato il disciplinare di servizio tra l’ufficio delle Dogane di Napoli 1 e la Capitaneria di porto di Napoli per l’attivazione sperimentale della procedura di sdoganamento in mare. Dal prossimo 15 dicembre, infatti, presso l’ufficio
delle dogane di Napoli 1 sarà avviata la sperimentazione dello “sdoganamento in mare” cosiddetto “pre-clearing” che consentirà agli operatori di anticipare la presentazione della dichiarazione doganale trasmettendola alla dogana prima ancora che la nave giunga in porto.

 In tal modo l’agenzia avrà la possibilità di effettuare le previste analisi dei rischi e, laddove il circuito di controllo dovesse dare un esito favorevole, il container ovvero la merce potrà liberamente proseguire il proprio “viaggio” verso la destinazione finale, non appena concluse le operazioni di sbarco.

L’avvio della sperimentazione sarà reso possibile grazie all’apporto sinergico di tutti gli “attori” istituzionali e non, coinvolti nelle procedure di sdoganamento nel porto di Napoli, ed in particolare della Capitaneria di porto di Napoli coofirmataria del disciplinare.

La Capitaneria di porto metterà a disposizione di un settore squisitamente economico e dei relativi operatori, strumenti e procedure sinora adottate per la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare quale testimonianza del notevole impatto del lavoro svolto a favore della collettività.

Tale strumento risulta innovativo ed è nato allo scopo di abbattere i tempi di sdoganamento, di giacenza e di consegna delle merci. Questa nuova procedura di controllo comporterà un ulteriore recupero di competitività dell’intero “sistema portuale” e un effetto favorevole per tutte le attività legate ai traffici da e verso il porto di Napoli.

Nessun commento

Powered by Blogger.